menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Erbacce, furti e vandalismo: la triste fine del campo della Torretta

In stato di degrado e abbandono da anni, l'impianto del rione Paradiso è da ricostruire. Lo scorso febbraio l'avviso per la gestione gratuita

BRINDISI – Il terreno di gioco è stato fagocitato da erbacce che raggiungono anche il mezzo metro d’altezza. Le porte di calcio sono sparite. Gli impianti elettrici sono stati saccheggiati. Le tribunette si stanno sgretolando. L’impianto sportivo situato in via della Torretta, al rione Paradiso, è da rifare in toto. La struttura versa da anni in stato di totale degrado e abbandono. Chiunque può accedervi all’interno, imbattendosi in uno scenario raccapricciante.

Negli spogliatoi, fra servizi igienici vandalizzati e devastazioni di ogni tipo, si trova ancora un vecchio stendardo del Real Paradiso Brindisi, società che per oltre un decennio ha utilizzato l’impianto, garantendo uno svago a decine di ragazzi del quartiere che altrimenti avrebbero trascorso il loro tempo libero in strada. Ma delle partite disputate su quel campo, spesso davanti a delle tribune gremite, ora non resta più nulla. 

Lo scorso febbraio l’amministrazione comunale ha pubblicato un avviso pubblico per la gestione gratuita del campo. Ma chi potrà farsi carico di una struttura ridotta in tali condizioni? In via della Torretta, purtroppo, si è replicata una situazione identica a quella cui si assiste in via Pellizza da Volpedo, al rione Sant’Elia, dove ormai non resta più traccia dell’impianto sportivo ex Acsi, ridotto a discarica a cielo aperto. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sanremo, sul palco dell'Ariston anche una ballerina brindisina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Frutta e verdura di stagione: la spesa di marzo

Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento