Erbacce, furti e vandalismo: la triste fine del campo della Torretta

In stato di degrado e abbandono da anni, l'impianto del rione Paradiso è da ricostruire. Lo scorso febbraio l'avviso per la gestione gratuita

BRINDISI – Il terreno di gioco è stato fagocitato da erbacce che raggiungono anche il mezzo metro d’altezza. Le porte di calcio sono sparite. Gli impianti elettrici sono stati saccheggiati. Le tribunette si stanno sgretolando. L’impianto sportivo situato in via della Torretta, al rione Paradiso, è da rifare in toto. La struttura versa da anni in stato di totale degrado e abbandono. Chiunque può accedervi all’interno, imbattendosi in uno scenario raccapricciante.

Negli spogliatoi, fra servizi igienici vandalizzati e devastazioni di ogni tipo, si trova ancora un vecchio stendardo del Real Paradiso Brindisi, società che per oltre un decennio ha utilizzato l’impianto, garantendo uno svago a decine di ragazzi del quartiere che altrimenti avrebbero trascorso il loro tempo libero in strada. Ma delle partite disputate su quel campo, spesso davanti a delle tribune gremite, ora non resta più nulla. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo scorso febbraio l’amministrazione comunale ha pubblicato un avviso pubblico per la gestione gratuita del campo. Ma chi potrà farsi carico di una struttura ridotta in tali condizioni? In via della Torretta, purtroppo, si è replicata una situazione identica a quella cui si assiste in via Pellizza da Volpedo, al rione Sant’Elia, dove ormai non resta più traccia dell’impianto sportivo ex Acsi, ridotto a discarica a cielo aperto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Polizia contro la Scu: otto arresti fra Brindisi e Mesagne

  • Uccisa in casa insieme al fidanzato: lavorava all'Inps di Brindisi

  • Covid: 12 positivi dopo un ricevimento, chiuso un asilo nido

  • Regionali, Amati il più votato: ecco tutte le preferenze nel Brindisino

  • Elezioni regionali, amministrative e referendum: l'affluenza finale

  • In auto con 18 chili di cocaina: sequestro da due milioni nel Brindisino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento