rotate-mobile
Attualità

Sanità: 3.333 stabilizzazioni in Puglia. Palese: "Grande risultato gestionale"

Sbloccate tramite una delibera della giunta regionale le assunzioni a tempo indeterminato di medici, infermieri, operatori sanitari, Oss che hanno già i requisiti per poter essere stabilizzati sia in base alla legge Madia

L’assessore alla Sanità, Rocco Palese, ha commentato la delibera approvata ieri che sblocca 3.333 stabilizzazioni di personale in tutta la Puglia nel sistema sanitario. “E’ una delibera di sistema - afferma Palese - perché è stato costruito tutto il censimento del personale della sanità presso le Asl e presso le strutture sanitarie della Puglia dove abbiamo a disposizione 45mila operatori. Di questi 45mila, ce ne sono 3.333 tra medici, infermieri, operatori sanitari, Oss che hanno già i requisiti per poter essere stabilizzati sia in base alla legge Madia dopo 36 mesi, sia in base alla legge di bilancio Covid a 18 mesi. Il provvedimento prevede che ci sia quindi la stabilizzazione dei 3.333 a partire da Gennaio".

"E’ un grande risultato gestionale di attenzione - prosegure Palese - che dà certezze, per far sì che ci sia uniformità di comportamento all’interno delle aziende ed evitare ad esempio che una Asl stabilizzasse, un’altra facesse graduatorie, un’altra ancora facesse mobilità. Adesso c’è questo primo provvedimento che riguarda le stabilizzazioni e a partire da questo, in progress, si andrà a vedere poi le vacanze delle varie figure, per come dovranno essere coperte: con i concorsi, con i tempi determinati, con le mobilità, l’utilizzo di graduatorie e quant’altro".

"La delibera - conclude l'assessore - non è quindi importante solo per le stabilizzazioni, per le quali si dà un grande segnale di certezza per gli operatori e gli utenti,  ma anche è un provvedimento che sarà un riferimento nel corso degli anni per il futuro del personale della sanità”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità: 3.333 stabilizzazioni in Puglia. Palese: "Grande risultato gestionale"

BrindisiReport è in caricamento