Bambina positiva: mamma e sorella da 13 giorni in attesa del tampone

Lo sfogo della madre di un'alunna della scuola media Salvemini: "Due settimane chiusi in casa, in una situazione di incertezza"

BRINDISI - Da 13 giorni è chiusa in casa insieme alle figlie, ma non è stata ancora convocata per sottoporsi a tampone. La mamma di una delle alunne della scuola media Salvemini risultate positive al Covid racconta a BrindisiReport i disagi patiti da una famiglia in quarantena. Lo scorso 5 ottobre si viene a sapere di un bambino di prima media contagiato. I compagni di classe e gli insegnanti, come da prassi, vengono sottoposti a screening. “Martedì 6 ottobre – dichiara la mamma – mia figlia effettua il tampone. Il giorno dopo arriva l’esito positivo. Tramite una mail, l’Asl ci ha chiesto di non uscire da casa, per il rischio che anche altri familiari potessero risultare positivi. A quel punto ho chiesto il tampone per me e l’altra mia figlia”.

Ma i giorni passano e del tampone nessuna tracia. “Nei primi giorni – prosegue – un medico ci contatta un paio di volte al giorno per sincerarsi delle condizioni di mia figlia. Successivamente le telefonate si riducono a una al giorno. Fra venerdì 16 e sabato 17 ottobre, nessuna telefonata”. La bambina fortunatamente è asintomatica. Stesso discorso vale per la madre e la sorella. Ma da un paio di settimane la famiglia si ritrova in una situazione di assoluta incertezza.

“Non posso andare a lavoro – dichiara ancora la madre – siamo segregate in casa. Da giorni il numero di telefono messo a disposizione dall’Asl per la prenotazione di un tampone è in tilt. Ieri mi è stato detto che forse, trascorso ormai il periodo di quarantena, il tampone, ad eccezione, non sarebbe stato più necessario. Ma io sabato prossimo (24 ottobre) dovrei effettuare un intervento programmato e ad oggi (lunedì 19 ottobre) non so ancora cosa fare. So che i familiari di altri alunni risultati positivi hanno potuto effettuare l’esame. Noi, dopo 13 giorni, siamo ancora nel limbo”. 

Aggiornamento

Nella mattinata odierna, dopo la pubblicazione dell'articolo, la signora è stata contattata dall'Asl. Lei e la figlia, finalmente, potranno sottporsi al tampone

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nel cinema: si è spenta la regista brindisina Valentina Pedicini

  • Al mercato senza mascherina, "Il Dpcm non è legge": multata

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Banda delle spaccate scatenata: doppio raid in centro

Torna su
BrindisiReport è in caricamento