Attualità Carovigno

La discarica della vergogna a ridosso della superstrada: inciviltà senza limiti

Sulla strada statale 379, all’altezza di Torre Santa Sabina proprio sotto a un cartello dell’Anas che vieta di “insozzare la strada"

CAROVIGNO - L’inciviltà non conosce confini. A nulla servono le campagne di sensibilizzazione contro l’abbandono dei rifiuti o i cartelli piazzati dai vari enti che invitano a non inquinare. Rispettare l’ambiente non fa parte delle buone pratiche di molti cittadini. Questa premessa è d’obbligo per descrivere una situazione documentata dalle foto a corredo di queste righe. Scattate da un automobilista in panne sulla superstrada mentre attende l’arrivo del carro attrezzi.

cartello discarica-2

Sulla strada statale 379, all’altezza di Torre Santa Sabina, sulla corsia in direzione Brindisi, proprio sotto a un cartello dell’Anas che vieta di “insozzare la strada o le sue pertinenze gettando rifiuti o oggetti da veicoli in sosta o in movimento nonché l’abbandono e i deposito incontrollato di rifiuti sul suolo”, c’è una vergognosa discarica a cielo aperto.

discarica 379-2

Sacchi pieni di spazzatura, oggetti vari, scatole di cartone proprio a ridosso della carreggiata, nella vegetazione. Alla faccia  non solo dei cartelli ma di tutti i cittadini. Alla faccia della salute pubblica. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La discarica della vergogna a ridosso della superstrada: inciviltà senza limiti

BrindisiReport è in caricamento