rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Attualità Ostuni

Distretto urbano del commercio: intervento di arredo urbano a Ostuni 

Riqualificazione nel tratto compreso l’Edificio scolastico San Carlo Borromeo e l’incrocio con via E. Continelli

OSTUNI - Turismo, cultura, storia e commercio trovano la più adeguata sintesi e la più idonea espressione nelle attività dei Distretti urbani del commercio (Duc), soggetti che nascono come patto di sviluppo per costituire una regia univoca di progetti nei quali cittadini, imprese e soggetti pubblici e privati siano aggregati per fare del commercio il fattore di integrazione e valorizzazione di tutte le risorse di cui il territorio dispone. 

Quindi un Duc costituisce certamente un ulteriore canale di sviluppo ed un’opportunità in più per quei luoghi che si profilano come attrazioni turistiche. E l’offerta commerciale e l’offerta di servizi sono senz’altro una componente importante per valorizzare al meglio un luogo, una zona ad alto interesse turistico. Altrimenti non ci sarebbe accoglienza, ma solo desertificazione con evidenti ricadute negative sulla domanda turistica stessa. D’altra parte, anche il recente interesse che la Regione Puglia presta alle attività commerciali e agli esercizi pubblici storici, grazie alla L.R 30/2021, sta evidenziando ancora una volta come gli stessi esercizi di vicinato, ormai da anni in una condizione di resilienza, siano custodi essi stessi del patrimonio storico, culturale e a volte anche architettonico dei contesti urbani in cui si trovano. 

In tale contesto si inquadra l’intervento di riqualificazione urbana proposto dal Duc, ad Ostuni, nel tratto compreso l’Edificio Scolastico San Carlo Borromeo e l’incrocio con Via E. Continelli. In precedenza il marciapiede presentava una pavimentazione in mattoni di cemento e cordoni in pietra locale. Sul marciapiede esistono alberi di leccio le cui radici avevano comportato il sollevamento della pavimentazione del marciapiede, rendendolo sconnesso e pericoloso per la pubblica incolumità degli utenti che giornalmente transitano su di esso. Per dare maggiore valore agli interventi di rifacimento della pavimentazione sono stati eseguiti lavori di arredo urbano consistenti nella posa di griglie di protezione delle aiuole degli alberi di leccio e l’installazione di panchine in ferro battuto, rastrelliere portabici, cestini per i rifiuti e altre dotazioni di sicurezza dei cittadini. 

Nel tratto prospiciente l’edificio scolastico San Carlo Borromeo si è ritenuto opportuno allargare il marciapiede alfine di garantire un maggiore spazio per lo stazionamento in sicurezza degli studenti. Il progetto ha previsto la realizzazione di rampe per l’abbattimento delle barriere architettoniche e l’allargamento del marciapiede di fronte lo stesso edificio scolastico. Nella previsione progettuale si è considerato di realizzare la pavimentazione in “pietra di Trani” in sostituzione dei mattoni in pietrini di cemento, riqualificando l’area anche dal punto di vista architettonico. Non erano presenti rampe per i disabili pertanto il predetto tratto di marciapiede allo stato attuale può essere fruito dai portatori di handicap. 

Il Duc di Ostuni è composto da Comune di Ostuni, Confesercenti e Confcommercio. Il presidente pro tempore è la dott.ssa Maria Antonietta Silvana Madaro, che è une delle commissarie straordinarie dell’Amministrazione comunale. Il coordinamento è della Confesercenti Ostuni, rappresentata dal presidente provinciale Confesercenti, Michele Piccirillo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Distretto urbano del commercio: intervento di arredo urbano a Ostuni 

BrindisiReport è in caricamento