Venerdì, 24 Settembre 2021
Attualità Mesagne

Minacce e maltrattamenti alla ex: emesso divieto di avvicinamento

Provvedimento restrittivo a carico di un 33enne di Mesagne. Indagini condotte dal commissariato di polizia a seguito di denuncia sporta dalla vittima

MESAGNE – Maltrattamenti, ingiurie, minacce pesanti. Tutto questo di continuo, per anni, fino a quando la vittima, temendo per la propria incolumità, non ha trovato il coraggio di sporgere denuncia. Un uomo di 33 anni residente a Mesagne è stato raggiunto nella giornata di oggi (giovedì 4 agosto) da una misura cautelare del divieto di avvicinamento alla sua ex convivente emesso dal gip del tribunale di Brindisi, su richiesta della Procura di Brindisi. Il provvedimento restrittivo è scaturito dalle indagini condotte dai poliziotti del commissariato di Mesagne coordinati dal dottor Giuseppe Massaro.

E’ infatti alla polizia che la donna ha chiesto aiuto, esasperata dal comportamento dell’indagato. Gli investigatori hanno accertato condotte reiterate di ingiurie, minacce e aggressioni che avevano fatto sprofondare la donna in uno stato d’ansia e di paura, costringendola a cambiare le proprie abitudini di vita. In più occasioni il 33enne avrebbe anche fatto uso di alcool, diventando ancora più violento. Questa indagine conferma l’impegno senza sosta  del personale della Polizia di Stato volto a tutelare donne e minori da qualsivoglia azione delittuosa inerente i reati di violenze di genere. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce e maltrattamenti alla ex: emesso divieto di avvicinamento

BrindisiReport è in caricamento