Troppi assembramenti: "In queste vie non si potrà più stazionare"

Il sindaco di Fasano mette in pratica le misure anti contagio previste dall'ultimo Dpcm. Multe da 400 a 1000 euro per i trasgressori

FASANO – Francesco Zaccaria è il primo sindaco della provincia di Brindisi a mettere in pratica le misure anti contagio previste dal Dpcm licenziato la notte fra domenica e lunedì dalla presidenza del Consiglio dei ministri. Il primo cittadino ha infatti disposto il divieto di stazionamento dalle ore 21 alle 5 in una serie di luoghi del centro di Fasano soggetti ad assembramenti. Zaccaria ha agito sulla scorta di una serie di segnalazioni e richieste arrivate negli ultimi giorni. “Al punto in cui siamo – dichiara il sindaco – ci vuole responsabilità”. 

Queste le strade interessate dall’ordinanza: via Francesco Di Bari - Fasano; via Donna Maria Chieco Bianchi - Fasano; prolungamento di via Cenci - Fasano; prolungamento di via Piave - Fasano; villa comunale - Fasano; Villetta San Francesco - Fasano; via Madonna della Stella - Fasano; Portici delle Teresiane - Fasano; via Carlo Alberto- Fasano; via Madonna delle Grazie - Fasano; via Guida - Fasano; via Dragone - Fasano; via del Forno – Fasano; via S. Teresa - Fasano; via Parlatorio - Fasano; via Monopoli - Fasano; via Cesare Beccaria - Pezze di Greco.

Chi verrà sorpreso a sostare nei luoghi elencati nel corso di controlli periodici a sorpresa delle Forze dell’ordine, verrà allontanato e multato da 400 a 1000 euro come deciso dal governo.  Naturalmente sarà consentito il transito da e per i luoghi in elenco a chi dovrà raggiungere le proprie abitazioni o i locali commerciali; per questi ultimi, è confermata la chiusura a mezzanotte con solo servizio al tavolo, secondo il più recente decreto del presidente del Consiglio.

“Per superare questa brutta storia – afferma Zaccaria - per il momento non possiamo permetterci scene come questa, che risale a qualche sera fa.  Gli assembramenti sono il principale veicolo di diffusione del Covid e vanno evitati. Faccio appello al buon senso di tutti, che come primo cittadino ho il dovere di chiedervi per il bene nostro e di coloro che amiamo. Vi dico grazie fin da adesso – conclude il sindaco - per il senso del dovere e l’amore per la vostra città con il quale, ne sono sicuro, aderirete anche a questa richiesta.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

  • Sulla superstrada senza assicurazione e con targhe rubate: inseguimento

  • Coronavirus, risalgono i nuovi positivi e il numero dei decessi

  • Festa di compleanno senza mascherine, ma con petardi: 11 denunce

  • Covid, Puglia: contagi di nuovo in aumento. Emiliano: "Rt pari a 1.06"

Torna su
BrindisiReport è in caricamento