Attualità

"Il dormitorio rischia di diventare un ghetto". Intervento sulla tassa di soggiorno

Da lunedì per il pernottamento al dormitorio il Comune chiederà 2,50 euro a persona, in questo modo la struttura rischia di diventare un ghetto. Gabriele Antonino, capogruppo del Partito repubblicano interviene sulla tassa di soggiorno

Brindisi: 2,50 per pernottare nel dormitorio, le perplessità di Carmela Lo Martire

Da lunedì per il pernottamento al dormitorio il Comune chiederà 2,50 euro a persona, in questo modo la struttura rischia di diventare un ghetto. A sostenerlo la consigliera di opposizione (Brindisi Popolare) Carmela Lo Martire attraverso una nota inviata agli organi di informazione. 

"Accoglienza dei migranti non vuol dire lasciare aperto il dormitorio, permettendo ai giovani di pernottare in condizioni che restano, a modesto avviso di chi scrive, precarie dal punto di vista della sicurezza e dell’igiene non essendo stati terminati i lavori chiesti con urgenza dagli ispettori della Asl. Il rischio è che quell’immobile diventi un ghetto. E non è questo il concetto di accoglienza che mi sarei aspettata da un’Amministrazione di sinistra come quella del sindaco Riccardo Rossi che, per primo, ha predicato l’integrazione".Carmela Lomartire-2

"Non può esserci integrazione se, alla base, lo stesso pernottamento è a rischio. Spero di sbagliare, ma non risulta che ad oggi siano stati eseguiti i lavori necessari sul fronte antincendio. Risultano, invece, continue tensioni tra gli ospiti e gli agenti della Polizia locale, in un contesto come quello che si è venuto a creare nell’immobile di via Provinciale per San Vito. Lo stesso comandante è stato spintonato e sabato scorso due poliziotti municipali sono stati aggrediti".

"La situazione mi preoccupa ancor più alla vigilia dell’entrata in vigore del ticket giornaliero che il Comune intende chiedere ai migranti che pernottano: 2,50 euro a testa per ogni notte oppure 75 euro al mese. Come può l’Amministrazione pretendere il pagamento di tali somme, come se fossero biglietti, per avere accesso a una struttura che non risulta ancora totalmente in sicurezza? Non è neppure chiaro quanti siano gli ospiti e se sia stato raggiunto o superato il limite massimo delle 80 unità".

"La gestione dell’immobile, nelle condizioni in cui è rimasto, potrebbe diventare motivo di disordine sociale. Il che contrasta con l’accoglienza che richiede integrazione. Cosa intendono fare il sindaco e gli assessori? Lunedì è alle porte".

La tassa di soggiorno finanzi realmente lo sviluppo del settore turistico 

Gabriele Antonino, capogruppo del Partito repubblicano interviene sulla tassa di soggiorno."Avevo espresso in Consiglio comunale la netta contrarietà del Gruppo Repubblicano alla istituzione della tassa di soggiorno. Ritenevamo che in una città che ambisce a diversificare la propria economia, aspirando a diventare  turistica, fossero più opportuni interventi miranti ad incentivare le presenze turistiche piuttosto che strumenti capaci di minare la competitività del sistema turistico-ricettivo". 

Gabriele Antonino-3"A nostro giudizio sostenere di volere sviluppare un modello economico alternativo incentrato sul turismo tassando i consumatori del settore appare contraddittorio. Del resto sarebbe stato sufficiente leggere i dati sulle presenze turistiche a Brindisi per rendersi conto che l'introduzione della tassa di soggiorno rischia di contrarre il settore turistico anziché incentivarlo".

"Brindisi, infatti, si colloca tra gli ultimi posti in Puglia per presenze e detiene solo il quarto posto nella classifica provinciale con circa 150 mila presenze annue. Tra l'altro, nel caso di Brindisi si tratta soprattutto di pernottamenti di clienti business. La tassa di soggiorno rischia, quindi, di incidere negativamente sullo sviluppo del settore, rendendo le strutture di Brindisi meno concorrenziali rispetto a quelle di altre località dove il settore turistico offre già più servizi ed appare più collaudato".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il dormitorio rischia di diventare un ghetto". Intervento sulla tassa di soggiorno

BrindisiReport è in caricamento