L'azienda che contribuì a fondare ricorda Stamerra con due vini

Il 4 maggio sarà trascorso un anno dalla morte del giornalista brindisino che fu anche editore di BrindisiReport

BRINDISI – Nel primo anniversario della morte di Vittorio Bruno Stamerra, il suo amico Carmine Dipietrangelo assieme ai soci dell’azienda Tenute Lu Spada, hanno deciso di ricordalo con questo breve scritto, con in breve video che pubblichiamo a parte, e soprattutto con una linea di vini a lui dedicata, che in etichetta (con i caratteri della vecchia macchina da scrivere di Vittorio Stamerra) riportano alcune poesie.

Stamerra, giornalista prima della Gazzetta del Mezzogiorno, poi della sede Rai di Bari, quindi direttore sino al 1996 del Quotidiano di Brindisi, Lecce e Taranto, ed infine tra i fondatori ed editori di BrindisiReport.it, aveva infatti negli ultimi anni intrapreso anche l’avventura di dare vita ad una impresa vitivinicola. Di seguito, un breve ricordo di quella scelta, scritto da Dipietrangelo.

“Domani 4 maggio sarà passato un anno dalla scomparsa del nostro caro Vittorio. Non so come lui avrebbe reagito in questi giorni di quarantena e quanto pesante sarebbe stato per lui gestirla e sopportarla. Certamente ci avrebbe coinvolto con le sue telefonate e i suoi stimolanti e taglienti pensieri.

Come Tenute Lu Spada, società di cui è stato uno dei più determinati ed entusiasti fondatori, avevamo deciso di ricordarlo in un evento che doveva richiamare il suo attaccamento a Brindisi, alla sua storia e al suo futuro.

Fuoco Rosa - Tenute Lu Spada-2

Per questa occasione avevamo previsto di presentare alla città e agli amici di Vittorio le due nuove bottiglie dell’ultima vendemmia che la nostra azienda ha deciso di dedicargli (Grigiombra, un bianco di minutolo, e Fuoco Rosa, un rosato di negroamaro e susumaniello).

Sarebbe stata l’occasione, per noi soci e per tanti suoi amici, di ricordarlo soprattutto in questa sua e nostra avventura di vitivinicoltori brindisini. Il Covid 19 non ce l’ha consentito. Ma non abbiamo rinunciato a ricordare quello che è stato il suo determinante contributo alla nascita di Tenute Lu Spada.

Il suo ultimo e fiducioso stimolo era stato teso ad allargarne gli impegni e gli orizzonti e soprattutto ad incalzare il sottoscritto ad andare avanti e a non mollare il progetto che assieme avevamo pensato e realizzato, prima per noi e poi traguardato alle nuove generazioni e alla città.

In attesa di questo evento che certamente organizzeremo tra i nostri vigneti appena possibile, abbiamo deciso di dedicargli un video che è una sintesi di ciò che con Vittorio pensammo e progettammo cinque anni fa e della strada fatta da allora.

Grigiombra - tenute Lu Spada-2

Lo ricordiamo mantenendo anche l’impegno di dedicargli una nuova linea dei nostri vini che, con il contributo del nostro consulente enologo Giuseppe Pizzolante al quale Vittorio si legò subito apprezzandone le qualità umane e tecniche, pur tra le difficoltà del momento, abbiamo imbottigliato in questi giorni. 

Due vini che hanno etichette nuove e poetiche che richiamano Vittorio Stamerra giornalista da vecchia macchina da scrivere e uomo di cultura legato alla sua città, al suo mare, alla sua campagna e a modo suo ai suoi abitanti.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

  • Sulla superstrada senza assicurazione e con targhe rubate: inseguimento

  • Coronavirus, risalgono i nuovi positivi e il numero dei decessi

  • Festa di compleanno senza mascherine, ma con petardi: 11 denunce

Torna su
BrindisiReport è in caricamento