Giovani e futuro energetico: l’Enel premia due scuole di Brindisi

Vincitrici del concorso PlayEnergy, il liceo “Palumbo” e la scuola “Bozzano” si sono aggiudicate il premio Play Your Power 2019 conquistando una dotazione tecnologica per allestire e potenziare le aule digitali degli istituti

Sono due gli Istituti della provincia di Brindisi ad aggiudicarsi il premio  Play Your Power  2019 che, a livello nazionale, ha visto la partecipazione di oltre mille docenti: il concorso PalyEnergy, promulgato da Enel e che coinvolge 10 Paesi del mondo, quest’anno ha premiato  il liceo “Palumbo“ e la scuola “Bozzano” tra le otto scuole pugliesi vincitrici a livello nazionale.

PlayEnergy è un progetto educativo unico del suo genere, nato per accompagnare gli studenti alla scoperta dei grandi temi legati al mondo energetico e diffondere la cultura del consumo responsabile.

Dal 2003, Enel porta un’energia speciale nelle scuole di ogni ordine e grado, aiutando i giovani a diventare protagonisti del futuro: gli studenti del “Palumbo” e della scuola primaria “Bozzano”, tra i 45 istituti vincitori, hanno vinto una dotazione tecnologica con strumenti innovativi per allestire e potenziare l’aula digitale del proprio istituto accompagnata da due giornate di formazione docenti per la progettazione di percorsi laboratoriali.

Enel ha disposto che la dotazione tecnologica per le scuole primarie e secondarie di primo grado si componga di moduli elettronici programmabili per creare dispositivi interattivi, rover programmabili per andare alla scoperta della guida autonoma e kit di elettronica creativa per combinare realtà fisica e Internet.

energy-3

Mentre le scuole secondarie di secondo grado avranno a disposizione visori e software 3D per creare tour virtuali, starter kit per lavorare sulla programmazione e un workshop sull’educazione al futuro.

Nato con l’obiettivo di dare voce al potenziale dei giovani e accompagnarli nel futuro dell’energia, PalyEnergy è un percorso pensato per promuovere l’innovazione del sistema scolastico e le opportunità dell’educazione digitale. Con PlayEnergy Enel conferma la sua attenzione verso le nuove generazioni, favorendo la diffusione del pensiero scientifico, la cultura della sostenibilità ambientale, l’utilizzo consapevole delle risorse e stimolando innovative visioni del futuro.

Ma, oltre ai due istituti brindisini, la Puglia può vantare la premiazione a livello nazionale di altre scuole della provincia di Bari, il 2° Circolo didattico “Don Saverio Valerio” di Gravina In Puglia, l’Iiss “Amerigo Vespucci” di Molfetta, l’Itet “De Viti De Marco” di Triggiano e il liceo “G. Bianchi Dottula” di Bari; l’Istituto Comprensivo “G. Deledda - S.G. Bosco” di Ginosa, in provincia di Taranto e la scuola primaria “Cesare Battisti” di Tuglie per la provincia di Lecce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore alla guida: autista accosta e poi si accascia, in salvo gli studenti

  • Banditi nel McDonald's del Brin Park affollato di bambini

  • Incendio in un condominio, in salvo persone bloccate

  • Lite fra vicini sfocia nel sangue: uomo preso a sprangate in testa

  • Sorpreso in piazza con 21 grammi di cocaina: arrestato brindisino

  • Oltre 40 grammi di cocaina nascosti in cucina: arrestato un operaio

Torna su
BrindisiReport è in caricamento