Giovani e futuro energetico: l’Enel premia due scuole di Brindisi

Vincitrici del concorso PlayEnergy, il liceo “Palumbo” e la scuola “Bozzano” si sono aggiudicate il premio Play Your Power 2019 conquistando una dotazione tecnologica per allestire e potenziare le aule digitali degli istituti

Sono due gli Istituti della provincia di Brindisi ad aggiudicarsi il premio  Play Your Power  2019 che, a livello nazionale, ha visto la partecipazione di oltre mille docenti: il concorso PalyEnergy, promulgato da Enel e che coinvolge 10 Paesi del mondo, quest’anno ha premiato  il liceo “Palumbo“ e la scuola “Bozzano” tra le otto scuole pugliesi vincitrici a livello nazionale.

PlayEnergy è un progetto educativo unico del suo genere, nato per accompagnare gli studenti alla scoperta dei grandi temi legati al mondo energetico e diffondere la cultura del consumo responsabile.

Dal 2003, Enel porta un’energia speciale nelle scuole di ogni ordine e grado, aiutando i giovani a diventare protagonisti del futuro: gli studenti del “Palumbo” e della scuola primaria “Bozzano”, tra i 45 istituti vincitori, hanno vinto una dotazione tecnologica con strumenti innovativi per allestire e potenziare l’aula digitale del proprio istituto accompagnata da due giornate di formazione docenti per la progettazione di percorsi laboratoriali.

Enel ha disposto che la dotazione tecnologica per le scuole primarie e secondarie di primo grado si componga di moduli elettronici programmabili per creare dispositivi interattivi, rover programmabili per andare alla scoperta della guida autonoma e kit di elettronica creativa per combinare realtà fisica e Internet.

energy-3

Mentre le scuole secondarie di secondo grado avranno a disposizione visori e software 3D per creare tour virtuali, starter kit per lavorare sulla programmazione e un workshop sull’educazione al futuro.

Nato con l’obiettivo di dare voce al potenziale dei giovani e accompagnarli nel futuro dell’energia, PalyEnergy è un percorso pensato per promuovere l’innovazione del sistema scolastico e le opportunità dell’educazione digitale. Con PlayEnergy Enel conferma la sua attenzione verso le nuove generazioni, favorendo la diffusione del pensiero scientifico, la cultura della sostenibilità ambientale, l’utilizzo consapevole delle risorse e stimolando innovative visioni del futuro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma, oltre ai due istituti brindisini, la Puglia può vantare la premiazione a livello nazionale di altre scuole della provincia di Bari, il 2° Circolo didattico “Don Saverio Valerio” di Gravina In Puglia, l’Iiss “Amerigo Vespucci” di Molfetta, l’Itet “De Viti De Marco” di Triggiano e il liceo “G. Bianchi Dottula” di Bari; l’Istituto Comprensivo “G. Deledda - S.G. Bosco” di Ginosa, in provincia di Taranto e la scuola primaria “Cesare Battisti” di Tuglie per la provincia di Lecce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brindisi, ospedale Perrino: turista lombardo positivo al Covid-19

  • Furgone si ribalta sull'autostrada: brindisino muore in Veneto

  • Spari contro il balcone di un'abitazione: feriti marito e moglie

  • Giovane malmenata in strada: carabiniere fuori servizio blocca fidanzato violento

  • Ostuni torna a popolarsi di vip, fra cantanti ed ex campioni del mondo

  • Notte movimentata: rissa tra giovani e spari contro un'auto

Torna su
BrindisiReport è in caricamento