menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"L'itinerario lento Brindisi-Gerusalemme un pezzo della nostra storia"

Il vicepresidente della Camera, Ettore Rosato, in visita allo stand dell'associazione "Brindisi e le antiche strade"

BRINDISI – “E’ importante recuperare un pezzo della nostra storia con questo itinerario lento del mare, che unisce paesi diversi e che riconnette intorno al porto di Brindisi, e alla sua centralità nel percorso storico, questo lungo tracciato che porta a Gerusalemme”. Il vicepresidente della Camera dei deputati, Ettore Rosato, ha speso parole di elogio nei confronti della regata storica da Brindisi a Tel Aviv, lungo le antiche rotte seguite dai pellegrini, conclusasi nei giorni scorsi nell’ambito del progetto “Il Cammino del Mare – Lungo l’antica rotta da Brindisi a Gerusalemme”, promosso dall’associazione “Brindisi e le antiche strade”. 

Ettore Rosato, Rosy Barretta e Mina Piazzo 2-2

Rosato oggi pomeriggio (sabato 15 giugno) è stato accolto presso lo stand dell’associazione allestito nel villaggio della regata internazionale Brindisi-Corfù, sul lungomare Regina Margherita, dalla presidente di “Brindisi e le antiche strade”, Rosy Barretta, dall’architetto Mina Piazzo, colei che ha dato vita al progetto, e da Antonio Melcore. La stessa Rosy Barretta e il presidente del Circolo della Vela Brindisi, Teo Titi, hanno donato al vicepresidente della Camera, importante esponente del Pd, la bandiera su cui è raffigurato il simbolo dell’associazione, ossia un’immagine del porto di Brindisi risalente al 1299, custodita presso la biblioteca di Monaco di Baviera. 

Ettore Rosato, Rosy Barretta e Mina Piazzo-3

Rosato ha parlato di Brindisi come “una grande città con importantissime radici culturali e storiche”. “Valorizzare questo appuntamento – ha proseguito - è valorizzare anche una grande opportunità di lavoro e di turismo”. Rosy Barretta ricorda che il progetto del “Il cammino del mare" sia partito il 5 giugno 2017 con la Francigena del mare, in occasione della 32esima regata internazionale Brindisi-Corfù. “Teo Titi - rimarca - è stato il primo a esserci vicino, adottando questo nostro progetto”. 

Il Cammino del mare: L'arrivo a Tel Aviv degli equipaggi

La regata “è un’occasione importantissima anche per noi – prosegue Rosy Barretta - perché Brindisi è il punto di partenza per arrivare a Gerusalemme, di un percorso di cui Otranto è la prima tappa e Corfù è la seconda tappa”. Per questo il logo de “Il cammino del mare” verrà portato a Corfù, dove sulla cartina che indica l’antico percorso verrà apposto anche il logo della città di Kerkyra. “L’anno prossimo – conclude Barretta - vogliamo diventare ancora più grandi”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Bandiera Blu 2021: ecco le migliori spiagge nel Brindisino

Alimentazione

I motivi per cui il peso varia da un giorno all'altro

Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento