Sabato, 31 Luglio 2021
Attualità

Brindisi, rinnovi permessi di soggiorno: l'iter burocratico si sblocca

Sportello informativo migranti soddisfatto per l'esito dell'incontro avvenuto ieri in prefettura. Intanto organizzate delle iniziative anche a Brindisi per domenica 20 giugno in occasione della giornata mondiale del rifugiato

BRINDISI - Lo Sportello informativo migranti della Comunità africana di Brindisi e provincia accoglie con favore il risultato dell’incontro del 15 giugno scorso, organizzato, su richiesta dello stesso Sportello, dalla prefettura di Brindisi, nella persona della vicaria, dottoressa Cicoria, con gli attori istituzionali interessati alla concessione delle residenze e ai rinnovi dei permessi di soggiorno della popolazione migrante di Brindisi, cioè Ufficio stranieri della Questura, Ufficio Anagrafe e ufficio Servizi sociali del Comune di Brindisi.

“Avevamo partecipato ai tavoli, agli incontri programmati e infine – si legge in una nota dello Sportello migranti - anche manifestato chiedendo al Comune di Brindisi e alla Questura di 'accordarsi e definire la prassi' per risolvere il vulnus burocratico che rallentava le procedure per l’iscrizione alla residenza anagrafica, presupposto essenziale per il rinnovo di regolari permessi di soggiorno, oltre all’impossibilità di veder riconosciuti diritti fondamentali come le prestazioni socio sanitarie, la sottoscrizione di un contratto di lavoro o di affitto e la semplice apertura di un conto corrente”.

Giornata mondiale del rifugiato 

“Attraverso il formale rilascio da parte della questura di una dichiarazione circostanziata che abilita il Comune ad accordare la residenza all’interessato, è ora possibile risolvere il problema. Su invito della Prefettura, che ringraziamo per la meritoria opera di mediazione, si svolgeranno altri confronti tra i volontari dello Sportello e i dirigenti dei Servizi sociali del Comune di Brindisi che si sono resi disponibili a dare il loro contributo per fare fronte a tale emergenza nata per meri motivi burocratici”.

Domenica prossima (20 giugno), intanto, in occasione della giornata mondiale del rifugiato, lo stesso Sportello dei migranti organizza delle iniziative anche a Brindisi. La data, fra l’altro, coincide proprio   con la conclusione del primo anno di attività dello sportello informativo migranti della Comunità africana di Brindisi e provincia nella sede Anpi Brindisi. Sarà organizzato un evento nella Corte degli artigiani, a partire dalle ore 15 sino alle 20, in piena sicurezza e rispetto delle norme anti-Covid. Previsti interventi delle associazioni che aderiscono allo Sportello sui più temi mondiali, italiani e locali: dalle mai finite morti in mare, veri omicidi rimasti senza condanne dei colpevoli, ai boicottaggi ancora in corso contro le Ong, all’insostenibile e complice atteggiamento italiano nei confronti della Libia, terra di torture e di omicidi nei lager in cui vengono rinchiusi i migranti; dal diritto spesso negato alle residenze fittizie e quindi al rinnovo dei permessi di soggiorno, alla scarsa attenzione ai diritti di tutte e tutti, soprattutto in questa lunga fase di pandemia, e alla decisa richiesta di chiusura dei Cpr. Il pomeriggio proseguirà con un breve spettacolo di musica multietnica. 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brindisi, rinnovi permessi di soggiorno: l'iter burocratico si sblocca

BrindisiReport è in caricamento