Valentina Pedicini trionfa anche al Barcellona Docs 2019, con "Faith"

L'opera della regista brindisina premiata come miglior film documentario del festival internazionale spagnolo. Altro successo dopo i riconoscimenti ottenuti dal film "Dove cadono le ombre"

BRINDISI - La regista brindisina Valentina Pedicini trionfa in Spagna, con “Faith”, che vince  il premio come miglior  film documentario al  Docs Barcelona 2019. “Faith” racconta la vita di una singolare comunità, composta di 22 membri, guidati da un maestro di Kung Fu, che tra preghiere cristiane, musica tecno e allenamenti estenuanti, spinge i seguaci a superare i propri limiti. La comunità esiste da 20 anni, i suoi componenti sono ex campioni di arti marziali, vestono rigorosamente di bianco e portano il nome di Guerrieri della Luce. Tra loro anche 2 bambini, che crescono seguendo gli insegnamenti dei genitori e del loro maestro, vivendo infanzia molto diversa da quella dei loro coetanei, predisposta alla fede monastica e alle regole rigide della comunità. 

Valentina Pedicini 2-2-3

Valentina Pedicini ha vissuto diversi mesi sulle colline marchigiane, tra i Guerrieri della Luce, per riuscire a realizzare un film che “non giudica”, ma permette allo spettatore di osservare un modo di vivere, profondamente distante dalle classiche convenzioni sociali, creando una moltitudine d’interrogativi sulla vita e sulla fede. “Faith” è il vincitore del più importante e prestigioso festival di documentari spagnolo, il Docs Barcelona, dopo l’anteprima mondiale in concorso al Festival Internazionale del Documentario di Amsterdam (Idfa), seguita da Berlino, in concorso alla Settimana della Critica, Göteborg, Vilnius e Cph:Dox. Il film arriva per la prima volta in Italia, in apertura a Biografilm Festival di Bologna, il 5 giugno. 

Valentina Pedicini 4-2-2

Valentina Pedicini continua a realizzare successi senza sosta e lo dimostra anche questa volta, con “Faith”, firmando regia, soggetto e sceneggiatura. La fotografia è di Bastian Esser, il suono di Simone Brizio – Oscar Stiebitz, il montaggio di Luca Mandrile, le musiche originali sono di Federico Campana. “Fatih” è una produzione Stemal Entertainment con Rai Cinema, con il contributo di DG Cinema e Audivisivo – Mibact con la partecipazione dell’Idm Sudtirol – Alto Adige, prodotto da Donatella Palermo, ed è distribuito da Fandango Sales. 

Una lunga serie di successi

Le opere di Valentina Pedicini, hanno da sempre riscosso grande successo, infatti, “Pater Noster”, “Mio sovversivo amore” e “My Marlborocity”, film da lei realizzati durante gli anni di studio presso l’International Zelig School, furono anche quelli selezionati in prestigiosi festival internazionali. Nel 2013 il documentario “Dal Profondo”, film che racconta dell’ultima minatrice sarda, vince il Premio Solinas, il Festival Internazionale del Cinema di Roma 2013. Vincitore Nastri D’Argento, il film è nella cinquina dei David di Donatello come Miglior Documentario.

Nel 2015 torna a Brindisi per girare il suo primo cortometraggio di finzione dal titolo “Era Ieri”, presentato al Festival Internazionale del cinema di Venezia 2015, Settimana Internazionale della Critica. Nel 2016 gira il suo primo lungometraggio di finzione: “Dove Cadono Le Ombre" produzione Fandango e Rai Cinema in Concorso al Festival del Cinema di Venezia 2017, nella sezione Giornate degli Autori. Vincitore del Premio NuovoImaie Talent Award (Federica Rosellini) il film gira nel mondo per raccontare una tragedia sconosciuta. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia passa in zona gialla: cosa cambia fino al 21 dicembre

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Sulla superstrada senza assicurazione e con targhe rubate: inseguimento

  • Coronavirus, risalgono i nuovi positivi e il numero dei decessi

  • Auto si ribalta e finisce nelle campagne: spavento per una ragazza

  • Covid, Puglia: la curva rallenta. Nel Brindisino cinque decessi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento