menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Presentato il progetto Hermes: tra arte, cultura e archeologia

Oltre due milioni di euro di finanziamento grazie al programma di cooperazione transfrontaliera Interreg V/A Grecia-Italia 2014-2020

FASANO - Si è tenuto questo pomeriggio, sabato 20 febbraio, il convegno online organizzato dal Comune di Fasano nell’ambito del progetto “Hermes - Heritage Rehabilitation as Multiplier cultural Empowerment within Social contest”, finanziato dal programma di cooperazione transfrontaliera Interreg V/A Grecia-Italia 2014-2020. Hermes è un progetto infrastrutturale che mira a rafforzare la sinergia tra istituzioni pubbliche e private per promuovere e potenziare l'identità socio-culturale territoriale comune greca e pugliese attraverso interventi integrati che includono opere infrastrutturali in siti archeologici e rupestri dismessi, interventi di accessibilità e progetti culturali innovativi pianificati e gestiti in modo sostenibile. Hermes intende altresì incidere su 3 temi principali, ossia accessibilità, industria
creativa e patrimonio storico dell'area, per rivelare un'identità comunitaria transfrontaliera e per produrre un circolo virtuoso di consapevolezza culturale transfrontaliera e quindi aumentare l'offerta turistica culturale sostenibile.

Partner del progetto Hermes, oltre al capofila - Comune di Fasano sono: Teatro Pubblico Pugliese, Direzione Regionale Musei Puglia (già Polo Museale della Puglia), Ministero Ellenico della Cultura e dello Sport e Università di Ioannina – Comitato di Ricerca. Partner associato, il Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio della Regione Puglia. Sabrina Minerva, della società Pj Consulting Srl che riveste il ruolo di assistenza tecnica al Comune di Fasano nell’ambito del progetto Hermes, ha dato il benvenuto a tutti i presenti, passando subito alla parola a Cinzia Caroli, ssessore alla Cultura del Comune di Fasano la quale ha portato
i saluti del sindaco di Fasano, Francesco Zaccaria. “Sono molto contenta e, devo dire, anche molto emozionata nel presentare questo progetto, di per sé molto complesso, nel senso latino del termine, per le tante dimensioni che lo compongono” – con queste parole, l’Assessore Caroli ha trasmesso tutto l’impegno che il Comune di Fasano ha assunto decidendo di candidare e successivamente realizzare tutte le azioni che rientrano nel progetto Hermes, nonostante le difficoltà iniziali che hanno imposto una completa riorganizzazione, così da riuscire a far fronte a nuove esigenze, anche scaturite dallo spiacevole irrompere della pandemia".

Numerosi gli interventi che si sono succeduti: dai saluti dei rappresentanti del segretariato congiunto del programma Interreg Grecia-Italia, Gianfranco Gadaleta, coordinatore di programma e Chrysa Pierri, Project Officer, è emersa tutta l’attenzione che il programma rivolge
al progetto Hermes, un progetto di rilievo e di elevato potenziale in termini di impatto sociale, artistico-culturale e creativo, nella misura in cui favorisce la creazione ed il successivo rafforzamento di una rete fatta di enti pubblici e privati che insieme concorrono al raggiungimento di molteplici obiettivi, tra cui il recupero e la valorizzazione del patrimonio archeologico e naturale e l’arricchimento dell’offerta artistica, creativa e culturale del territorio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid in Puglia: calano ancora i ricoveri, ma i numeri restano alti

  • Cronaca

    Auto rubate tornano in circolazione come cloni: due arresti

  • Attualità

    Il finanziamento della Regione per rifare il look alla periferia nord

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento