Attualità

Fase 3. In Puglia via libera a discoteche, matrimoni, campi estivi e calcetto

A partire da lunedì 15 giugno riaprono discoteche all'aperto, sale slot, sale giochi e sale scommesse. Dal 22 giugno i campi estivi e dal 25 giugno gli sport di contatto

BRINDISI - Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha emanato nella tarda serata di ieri venerdì 12 giugno, l’ordinanza n. 259 che ha per oggetto il Dpcm 11 giugno 2020 sulle nuove riaperture e l’approvazione delle linee guida regionali contenenti le misure idonee a prevenire o ridurre il rischio di contagio per le attività oggetto di riapertura. L’ordinanza dispone che a decorrere da lunedì 15 giugno nel rispetto delle indicazioni tecniche operative definite dalle linee guida regionali sono consentite le seguenti attività: aree giochi attrezzate per bambini, wedding e ricevimenti per eventi, attività formative in presenza, sale slot, sale giochi e sale scommesse e attività di intrattenimento danzante all'aperto.

IL TESTO COMPLETO DELL'ORDINANZA

A decorrere da lunedì 22 giugno, nel rispetto delle indicazioni tecniche operative definite dalle linee guida regionali contenenti i protocolli di sicurezza predisposti in conformità alle linee guida del dipartimento per le politiche della famiglia di cui all'allegato 8 del dpcm 11 giugno 2020, sono consentite le seguenti attività: attività ludico-ricreative ed educative-sperimentali per la prima infanzia (3-36 mesi), attività ludico-ricreative di educazione non formale e attività sperimentali di educazione all’aperto “outdoor education” per bambini e adolescenti di età 3-17 anni e campi estivi. Infine, a decorrere da giovedì 25 giugno 2020, è consentito lo svolgimento degli sport di contatto, previa intesa con il Ministero della Salute e dell’Autorità di Governo delegata in materia di sport ed in conformità a quanto disposto dall’art. 1 comma 1 lett.g) del dpcm 11 giugno 2020.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fase 3. In Puglia via libera a discoteche, matrimoni, campi estivi e calcetto

BrindisiReport è in caricamento