Le statue dei santi patroni piantonate dai membri dell'associazione vigili del fuoco

Il servizio si è svolto dalle 20 alle 22 di domenica 1 settembre ed è stato apprezzato da numerosi cittadini che non hanno negato foto e Selfie

BRINDISI – Servizio di Piantone d'onore da parte di AssoArma alle statue dei santi Patroni di Brindisi. Quest’anno per la prima volta, la statua equestre di San Teodoro d’Amasea e quella di San Lorenzo da Brindisi sono state affiancate sul Tosello all’incrocio dei tre corsi di Brindisi da tre membri dell’Associazione nazione dei vigili del fuoco.

Il servizio si è svolto dalle 20 alle 22 di domenica 1 settembre ed è stato apprezzato da numerosi cittadini che non hanno negato foto e Selfie. “Dato il buon esito ci si auspica che l’iniziativa venga ripetuta nei prossimi anni”, scrivono dall’associazione dei vigili del fuoco.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali, amministrative e referendum: l'affluenza finale

  • In auto con 18 chili di cocaina: sequestro da due milioni nel Brindisino

  • Furto al bancomat con inseguimento: banditi cadono in strapiombo

  • Uccisa in casa insieme al fidanzato: lavorava all'Inps di Brindisi

  • Truffe ai danni di anziani: blitz all'alba, arrestate sei persone

  • Regionali, Amati il più votato: ecco tutte le preferenze nel Brindisino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento