menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Monsignor Domenico Caliandro e don Mimmo Roma

Monsignor Domenico Caliandro e don Mimmo Roma

"Lavori in corso" per una fondazione di comunità a Brindisi

Conferenza e incontro con i giornalisti in occasione della festa di San Francesco di Sales. Presenti monsignor Domenico Caliandro e don Mimmo Roma

BRINDISI - Una fondazione di comunità a Brindisi non è un'utopia, ma potrebbe essere una realtà. Questa mattina, lunedì 25 gennaio, l’arcivescovo di Brindisi-Ostuni, monsignor Domenico Caliandro, ha incontrato i giornalisti locali in una conferenza stampa che si è tenuta presso la Curia in occasione della festa di San Francesco di Sales, patrono dei giornalisti, la cui memoria è celebrata dalla Chiesa il 24 gennaio. In apertura di conferenza, organizzata da don Mimmo Roma, parroco della Cattedrale di Brindisi, l’arcivescovo ha parlato di un momento formativo molto importante per la chiesa diocesana, la Settimana Teologica, che inizierà domani, martedì 26 gennaio. Caliandro ha quindi rivolto il suo messaggio ai giornalisti, soffermandosi sul Messaggio di Papa Francesco per la 55ma Giornata mondiale delle comunicazioni sociali dal tema: “Vieni e vedi. Comunicare incontrando le persone dove e come sono”,  diffuso il 23 gennaio. 

“Siate servitori della verità, “consumate le scarpe”, afferma Caliandro riprendendo un passaggio del Messaggio del Santo Padre, “andate, guardate, verificate, non vi accontentate delle cose, del già detto, altrimenti cadete nella superficialità”. Durante la conferenza stampa l’arcivescovo ha fatto gli auguri al brindisino don Giuseppe Satriano, divenuto Arcivescovo metropolita di Bari-Bitonto. Al termine dell’incontro, nella sala di fraternità della Cattedrale, don Mimmo Roma ha parlato invece di come sta procedendo l’idea di una Fondazione di comunità di Brindisi. 

“Dall’8 ottobre che abbiamo fatto la presentazione, con una bella accoglienza, si è messo in moto un percorso di relazioni individuali perché quella sera c’erano tutti, hanno ascoltato la proposta. È piaciuta”, spiega don Mimmo a BrindisiReport. “Sto incontrando personalmente tutti coloro che erano presenti, dalle banche del territorio alle associazioni di categoria, gli ordini professionali. Quindi stiamo creando questa maggiore attenzione all’idea. Poi si è costituito un gruppo di lavoro che si sta perfezionando anche nella sua composizione, considerando le varie competenze. Sono tre commissioni: la prima è sullo statuto e la governance di questa fondazione di comunità, la seconda è sul piano strategico, il percorso che si vuol fare, e poi la terza, sul recupero dei fondi perché appunto proprio nel percorso che stiamo facendo abbiamo incontrato il presidente della Fondazione con il Sud, che è questo ente che ha come sua mission lo sviluppo del Mezzogiorno d’Italia. E lo fa anche attraverso il sostenere la nascita di fondazioni di comunità nel Mezzogiorno d’Italia”. 

“Come lo fa?”, prosegue don Mimmo,  “in diversi modi. Quello che risalta più all’occhio, ed è il primo passo, è il fatto che moltiplica il capitale che il territorio riesce a mettere insieme. Deve essere un minimo tra i 300 e i 500.000 euro che il territorio riesce a mettere insieme e la Fondazione con il Sud raddoppia. Quindi significa riuscire a partire come Fondazione di Comunità di Brindisi e provincia con una forza notevole. Soldi che devono essere utilizzati poi per lo sviluppo del territorio. E questo per noi è molto importante. Quindi lo stato dell’arte è questo. Si sta lavorando. Adesso avremo gli altri passi. Teniamo presente, come ci ha detto il presidente della Fondazione con il Sud, la fondazione di comunità non è un’iniziativa, è un percorso, pertanto ha i suoi tempi di maturazione perché sia qualcosa di bello”. 

“L’economista ci diceva che la fondazione di comunità per durare nel tempo deve essere una stanza di vetro e perché questo ci sia dobbiamo creare tutte le condizioni”, conclude il parroco della Cattedrale. “Importante per noi che il dottore De Donno, procuratore della Repubblica, ci è affianco, ci sostiene, che il nuovo prefetto conosce la realtà fondazione di comunità avendone fatto parte nel suo lavoro quando era prima al Nord e quindi ci sostiene anche in questo. Siamo contenti davvero di questo e i passi, considerando anche il tempo in cui viviamo, veramente sono ottimi. Così ci diceva il presidente della Fondazione con il Sud. I gruppi che lui ha incontrato in questi venti anni in cui è presidente, confronto al percorso che abbiamo fatto noi davvero stiamo con degli ottimi passi avanti. Sicuramente dobbiamo farne tanti altri”. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid in Puglia: calano ancora i ricoveri, ma i numeri restano alti

  • Cronaca

    Auto rubate tornano in circolazione come cloni: due arresti

  • Politica

    Il Tar dà ragione a Maiorano, eletto sindaco per due voti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento