Rifiuti, le foto-trappole scattano sugli incivili: prime multe in arrivo

Il sindaco sconfortato: "Qualcuno ha espletato anche i propri bisogni sul posto". Linea dura sino a quando le cose non cambieranno

BRINDISI – Cadono le prime teste tra gli inquinatori incalliti, quei cittadini ai quali non importa nulla del decoro, urbano, che non fanno la raccolta differenziata e lasciano la loro spazzatura ai bordi delle strade. Il Comune di Brindisi ha reso noti i primi dati sulla campagna di sorveglianza affidata alle videocamere, attiva dal 29 marzo: sono nove i soggetti immortalati nella prima settimana, stando alle registrazioni già esaminate. 

foto trappola2-2La videosorveglianza è stata concentrata sulle zone maggiormente colpite dal fenomeno dell’abbandono indiscriminato dei rifiuti. “Lo scopo è quello di multare i trasgressori e, al contempo, limitare il fenomeno che incide pesantemente sulle percentuali di raccolta differenziata”, ricorda un comunicato del Comune. E ciò che appare nelle immagini è sconfortante, dice il sindaco Riccardo Rossi.

“Non sono le foto che avrei voluto vedere: ritraggono uomini e donne di varie età che gettano sacchi di immondizia, materiale di risulta, televisori, rifiuti ingombranti e lo fanno con grande disinvoltura. C’è anche un uomo che, dopo aver buttato rifiuti, espleta i propri bisogni in strada. Provo rabbia e amarezza per tutto questo; non è il senso di comunità che con gli assessori, i consiglieri e tutta l’amministrazione stiamo provando a costruire”, dice il sindaco Riccardo Rossi.

foto trappola3-2

“È un fallimento, il cui unico rimedio al momento è individuare i trasgressori con le foto trappole e procedere con le multe. Per qualcuno ci sarà anche una denuncia penale per atti osceni”, annuncia Rossi. “Spero sia solo una fase transitoria per la città, e che anche la persona più incivile capisca che smaltire i propri rifiuti secondo le regole della comunità sia un suo dovere. Mi auguro di raccontare presto una città più pulita, e l’aumento della percentuale di raccolta differenziata. Noi continueremo a fare la nostra parte”, promette il sindaco.

Potrebbe interessarti

  • Dopo Ferragosto, in forma con la dieta detox

  • Smettere di fumare: trucchi e consigli per dire addio al tabacco

  • Potassio, usi e benefici: perché assumerlo e gli alimenti che lo contengono

  • Topi, sporcizia e inciviltà: il parco del Cillarese sprofonda nel degrado

I più letti della settimana

  • Parcheggiatore stroncato da infarto nella movida delle discoteche

  • Si apparta con la moglie di un detenuto: mamma e figli lo pestano

  • "Hanno aiutato il nostro bimbo, aiutateci a rintracciarli e ringraziarli"

  • Tragedia in spiaggia: anziano perde la vita mentre fa il bagno

  • Tamponamento sulla superstrada finisce con denuncia per rissa

  • Scontro sulla litoranea: mamma e due bambini in ospedale

Torna su
BrindisiReport è in caricamento