Buoni spesa per i cittadini più fragili al posto delle luci di Natale

Torna l’iniziativa “Fatti un regalo… compra a Francavilla” con in palio ricchi premi per coloro che decideranno di fare lo shopping natalizio nella propria città

FRANCAVILLA FONTANA - La crisi economica e sociale generata dalla pandemia spinge le pubbliche amministrazioni ad indirizzare le proprie risorse economiche al sostegno della cittadinanza più fragile, compiendo delle scelte non semplici che comportano anche delle rinunce. Partendo da questa consapevolezza, l’amministrazione comunale di Francavilla Fontana ha deciso quest’anno di fare a meno delle luci natalizie per destinare quei fondi, circa 40 mila euro, al supporto delle persone in difficoltà. “Sarà un Natale diverso – dichiara il sindaco Antonello Denuzzo – sicuramente con meno luci, ma con più senso della comunità. Si tratta di una piccola rinuncia per consentire a tutti di vivere serenamente queste festività. Nei momenti di difficoltà bisogna essere uniti e fare fronte comune per non lasciare indietro nessuno.”

I 40 mila euro si sommeranno ai 311 mila euro che arriveranno dal governo centrale nell’ambito del cosiddetto “Ristori ter” e saranno utilizzati per l’emissione di buoni spesa per i nuclei familiari più in difficoltà. “Così come avvenuto per la prima ondata, metteremo in moto l’intera macchina amministrativa per fornire in tempi brevi aiuti alle persone – prosegue il sindaco – ci faremo trovare pronti.” Sul fronte dei sostegni ai nuclei più fragili, inoltre, è ancora attivo e consultabile sul sito internet istituzionale il bando a sportello con “Interventi di protezione sociale” che mette a disposizione delle famiglie in tempi brevi bonus sino a 250 euro. A pagare la crisi economica non sono solo le persone, ma anche le numerose attività produttive presenti sul territorio. L’amministrazione comunale è già intervenuta con misure da 1 milione di euro per sostenere l’impatto del lockdown dello scorso inverno. Sono in fase di studio ulteriori misure di supporto che integreranno gli aiuti previsti dai decreti governativi.

“Il sostegno alle attività produttive è un tassello importante dell’azione amministrativa – spiega il sindaco – abbiamo fatto la nostra parte nei mesi scorsi e non ci tireremo indietro anche questa volta.” Intanto, per sostenere i consumi e gli acquisti in questa fase natalizia, il Duc Città degli Imperiali e l’amministrazione comunale stanno rilanciando l’iniziativa “Fatti un regalo… compra a Francavilla” con in palio ricchi premi per coloro che decideranno di fare lo shopping natalizio a Francavilla Fontana. “Dobbiamo tenere duro, ma il sentiero per uscire da questa crisi è segnato – conclude il sindaco – con l’arrivo del vaccino potremo progettare il rilancio della nostra economia. In fondo, il significato del Natale è proprio quello della rinascita e, mai come in questo periodo, abbiamo bisogno di rinascere, partendo da noi, dalla nostra storia, dalle tradizioni, ma proiettati verso il futuro. Per questo motivo destineremo comunque una piccola parte del bilancio cittadino per dare luce alla città, non in segno di festa, ma di speranza.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta sulla provinciale: deceduto conducente

  • Nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo. La Puglia tornerà arancione

  • Muore a 19 anni dopo forti emicranie: indagati due medici del Perrino

  • Violento impatto fra auto e moto in città: un giovane in ospedale

  • Covid, "furbetti del vaccino": ispezione dei Nas al Perrino

  • Puglia in zona gialla: dagli spostamenti alle aperture di bar, ristoranti e negozi, le regole fino al 15 gennaio

Torna su
BrindisiReport è in caricamento