Centri Covid pieni: non si trova posto letto per paziente positiva

La donna era stata trasportata, alcuni giorni fa, dal centro di riabilitazione San Raffaele di Ceglie Messapica al pronto soccorso del nosocomio francavillese per una sospetta infezione urinaria

FRANCAVILLA FONTANA - Una donna di 78 anni positiva al Covid da ieri sera, giovedì 29 ottobre, si trova ricoverata in una stanza del reparto di Medicina dell’ospedale “Camberlingo” di Francavilla Fontana, struttura non attrezzata per i casi Covid, poiché non è stato possibile, al momento, trovare un posto letto in un centro Covid della regione. La donna era stata trasportata, alcuni giorni fa, dal centro di riabilitazione San Raffaele di Ceglie Messapica al pronto soccorso del nosocomio francavillese con una sospetta infezione urinaria e un quadro clinico compromesso. Ha stazionato in osservazione Obi e al primo test Covid era risultata negativa. Pare, però, che nella stessa stanza vi fosse un paziente positivo. Data la situazione sanitaria, per la donna era stato disposto il ricovero nel reparto di Medicina. Quindi, il personale e l’anziana hanno seguito il percorso ordinario per arrivare in reparto non essendo l’ospedale predisposto, appunto, per ricoveri Covid e non essendoci necessità di isolamento. 

Sistemata nella stanza, solo mercoledì la donna è stata sottoposta al secondo tampone, il cui esito, positivo, pare sia arrivato nella tarda serata di ieri, 29 ottobre. In tutte queste ore, però, personale medico, infermieristico o operatori sanitari hanno effettuato servizi e terapia alla donna, utilizzando i normali dispositivi di sicurezza (mascherina e guanti) seppur la donna stazioni in una camera in isolamento. Al momento è ancora lì dopo il passo indietro del Miulli di Acquaviva delle Fonti, centro Covid della provincia di Bari che in un primo momento aveva dato la propria disponibilità ad accoglierla. Nel frattempo, purtroppo, pare che le sue condizioni siano peggiorate. Nel pomeriggio il personale del reparto è stato sottoposto a tampone e sembra che nessuna disposizione sia pervenuta dalla Asl sul blocco dei ricoveri in Medicina, in attesa del trasferimento dell’anziana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Al mercato senza mascherina, "Il Dpcm non è legge": multata

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Diffonde immagini intime di una donna: arrestato per revenge porn

  • Covid, Puglia: la curva non si abbassa, 32 nuovi decessi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento