menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Interventi nel plesso "Aldo Moro" del primo comprensivo, approvati i progetti

Tra i lavori, il ripristino di cornicioni e intonaco, l'impermeabilizzazione dei lastrici solari e il recupero del blocco servizi del terzo piano

FRANCAVILLA FONTANA - L’amministrazione comunale di Francavilla Fontana ha approvato due progetti che daranno un nuovo aspetto al plesso “Aldo Moro” del primo istituto comprensivo. “In uno dei momenti più difficili per la scuola, avviamo una serie di lavori che ci consentiranno di valorizzare a pieno il plesso Aldo Moro – spiega il sindaco Antonello Denuzzo – siamo certi che il futuro non possa prescindere da una didattica in presenza in un luogo efficiente e accogliente.” Gli interventi, per un ammontare complessivo di poco superiore a 172 mila e 500 euro, renderanno nuovamente agibili e accessibili le zone della scuola attualmente precluse all’utenza. Nel dettaglio saranno avviati lavori per il ripristino di cornicioni e intonaco, impermeabilizzazione dei lastrici solari e il recupero del blocco servizi del terzo piano. Qui si procederà al rifacimento dei servizi igienici, degli impianti, dei rivestimenti dei vani e all’installazione di nuovi infissi.

“La scuola Aldo Moro necessitava da tempo di una manutenzione straordinaria che ne ripristinasse a pieno la funzionalità – prosegue il sindaco – grazie a questi interventi tornerà nella disponibilità della scuola il terzo piano e sarà definitivamente messo in sicurezza il cortile interno. Inoltre, grazie ai nuovi infissi che saranno posizionati al terzo piano sarà garantito il risparmio energetico con un beneficio per l’ambiente.” La realizzazione di queste opere, la cui progettazione è stata curata da Irene Licari dell’ufficio tecnico comunale coadiuvata dal geometra Luigi Valente, sarà finanziata per 130 mila euro con fondi governativi, mentre la restante porzione dei costi sarà coperta con fondi europei. Tutti gli interventi nelle scuole sono frutto di un continuo confronto con le dirigenze scolastiche dei tre comprensivi cittadini.

“Siamo certi che intervenire sugli edifici scolastici senza ascoltare le problematiche di chi li vive quotidianamente sia una azione senza senso – conclude il sindaco – per questa ragione abbiamo un tavolo di confronto sempre aperto su tutto quello che riguarda il mondo della scuola e della sua utenza.” Nell’ultimo anno il Comune di Francavilla Fontana è risultato destinatario di più di 6,2 milioni di euro per le scuole cittadine. La parte più consistente dei fondi sarà investista per gli edifici scolastici comunali del comprensivo De Amicis – San Francesco che saranno messi in sicurezza con interventi strutturali che adegueranno gli immobili alle più recenti norme antisismiche e li renderanno efficienti dal punto di vista energetico. 234 mila euro saranno invece investiti nei plessi Virgilio del primo istituto comprensivo, e Montessori e Sant’Orsola del secondo istituto comprensivo, per l’adeguamento alla normativa antincendio degli edifici scolastici.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

San Donaci, compie 100 anni: auguri a nonna Giovanna

Attualità

"Me contro te" di Gianluca Leuzzi candidato al David di Donatello

social

Sant'Antonio Abate, il Santo del fuoco tra storia e tradizione

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, Puglia: nuovo aumento dei contagi e dei decessi

  • Cronaca

    Brindisino morto in carcere a Ibiza: disposta l'autopsia

  • Economia

    Deposito di gas Gnl: "Capobianco sarebbe foglio di via a Edison"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento