menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il finanziamento della Regione per rifare il look alla periferia nord

Il tratto interessato è quello di via Ceglie, dallo stadio all'ospedale. Denuzzo: "Lavori indispensabili per la sicurezza di residenti e pedoni"

FRANCAVILLA FONTANA - L’Amministrazione comunale di Francavilla Fontana si è aggiudicata un finanziamento di 105mila euro per la realizzazione della messa in sicurezza di via Ceglie nel tratto di strada compreso tra l’ospedale Dario Camberlingo e lo stadio Giovanni Paolo II. “Ad un anno dalla candidatura del progetto al bando promosso dalla Regione Puglia, abbiamo ottenuto questo importante finanziamento che coprirà circa il 40 percento dei costi dell’opera. Si tratta – dichiara il sindaco Antonello Denuzzo – di un ulteriore passo in avanti per la risoluzione delle criticità presenti su questo tratto di strada. Inoltre, rientreranno nella nostra disponibilità 105mila euro che potremo destinare ad altre progettualità”.

Il progetto, redatto dall’Ufficio Tecnico comunale, prevede la realizzazione di marciapiedi, attraversamenti pedonali rialzati e un rondò che rallenti il traffico in entrata e uscita dalla Città. Sono trascorsi più di vent’anni dalla presentazione della prima ipotesi di messa in sicurezza di questa strada. Nel frattempo, la zona ha subito ulteriori trasformazioni urbanistiche. La presenza dell’ospedale, dello stadio e la nascita dei complessi residenziali, hanno comportato un aumento della popolazione residente e del traffico.

“Nonostante la pandemia il lavoro dell’Amministrazione comunale e degli uffici non si è mai fermato – prosegue il sindaco – l’intervento che sarà realizzato in via Ceglie è indispensabile per garantire la sicurezza dei residenti e dei pedoni. A beneficiarne maggiormente saranno i residenti della periferia nord che da tempo lamentano i pericoli legati all’assenza di strumenti per la regolazione del traffico veicolare”.

I fondi erogati dalla Regione Puglia, che copriranno parte dei 270mila previsti per la realizzazione dei lavori, rientrano nel IV Programma di attuazione del Piano Nazionale della Sicurezza Stradale promosso dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento