Attualità

Nuova area mercatale, arriva l’ok al progetto di fattibilità tecnico-economica

Secondo le stime fornite dall’ufficio tecnico la realizzazione dell’opera comporterà una spesa di circa 2,7 milioni di euro

FRANCAVILLA FONTANA - Comincia a prendere forma la nuova area mercatale di Francavilla Fontana. Nelle scorse ore l’amministrazione comunale ha dato il via libera al progetto di fattibilità tecnico-economica per la realizzazione dell’opera nella zona nord della città, già indicata nel piano urbanistico generale come luogo in cui insediare questa infrastruttura strategica. “Con questo progetto cominciamo a tracciare il percorso per la realizzazione di un’opera pubblica attesa da diversi decenni dai francavillesi – dichiara il sindaco Antonello Denuzzo – con questo provvedimento intendiamo migliorare la qualità della vita dei residenti del Quartiere Peschiera e salvaguardare gli operatori commerciali che da sempre lamentano l’impossibilità di accedere a servizi essenziali impossibili da predisporre nell’attuale localizzazione del mercato.”

La vasta area, conosciuta come Giardino delle Delizie, funge da cerniera tra il centro storico cittadino e l’area rurale e diventerà, secondo quanto previsto dal progetto, uno spazio polifunzionale suddiviso in area mercato, parcheggio e verde attrezzato. “Pensiamo che l'area debba essere attrezzata per più funzioni – prosegue il sindaco – qui potranno svolgersi eventi pubblici, ma sarà anche possibile fruire di questo spazio quotidianamente per la sosta dei veicoli e per lo svolgimento di attività fisica.” L’area sarà attrezzata per le esigenze del commercio ambulante, dotata di servizi, di impianto di illuminazione e di sistema di videosorveglianza.

“La creazione dell’area mercatale dà seguito a quanto previsto dal piano urbanistico generale ed è il linea con il piano della mobilità sostenibile in fase di approvazione – spiega il sindaco – in prospettiva l’area assumerà la funzione di cerniera di mobilità, essenziale per una efficiente gestione degli spostamenti urbani ed extraurbani.” Il progetto contiene, inoltre, importanti indicazioni per il superamento delle potenziali criticità idrogeologiche, prevedendo un funzionale riutilizzo delle acque piovane che diventeranno una preziosa risorsa per l’attigua area verde. “È importante porre le condizioni per un’opera pubblica sicura, capace di portare valore aggiunto alla città – conclude il sindaco – ora avvieremo le pratiche relative agli espropri dei terreni e lo faremo nel puntuale rispetto della normativa vigente. Preme sottolineare che l’opera non intaccherà il mandorleto e la muraglia del Giardino delle Delizie risalente alle metà del 1700.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova area mercatale, arriva l’ok al progetto di fattibilità tecnico-economica

BrindisiReport è in caricamento