Francavilla Fontana. Prosegue il lavoro per il recupero dell’ex mercato coperto

Nell’ex mercato coperto si dovrà insediare un contenitore di conoscenze, competenze e nuove professionalità al servizio delle imprese

FRANCAVILLA FONTANA - Si è svolto ieri, lunedì 27 aprile, un incontro tra l’amministrazione comunale, rappresentata dal sindaco Antonello Denuzzo, il dirigente dell’uffici tecnico comunale Luigi Resta, autore del progetto di restauro, il geometra Vincenzo Cavallo, responsabile unico del procedimento e l’ingegnera Laura Tonti dello studio di ingegneria che si occupa del supporto specialistico alla progettazione. La piazza coperta, che nel recente passato è stata il centro della vita commerciale della Città, rappresenta un bene storico e architettonico di grande interesse. L’edificio, risalente ai primi anni del ‘900, è stato costruito su un antico frantoio ipogeo che si presenta tuttora in ottimo stato e sui resti della Chiesa della Misericordia. Il complesso costituito da questo frantoio e dal foggiaro di Piazza Umberto I costituisce una delle più importanti testimonianze del meridione di quella che Rosario Iurlaro ha definito “archeologia industriale”.

Il recupero della struttura e la valorizzazione dei suoi tesori nascosti sono due obiettivi primari che dovranno coesistere nel progetto definitivo che sarà sottoposto alla Soprintendenza. L’ipotesi, discussa nella riunione di ieri, prevede di riportare l’immobile al suo stato originario procedendo al recupero delle mura perimetrali e delle strade esterne laterali. Il tutto nel rispetto delle più recenti normative antisismiche e di risparmio energetico. “La piazza coperta rappresenta da tempo una cicatrice al centro della Città – dichiara il sindaco e assessore ai lavori pubblici Antonello Denuzzo – recuperare e valorizzare questo immobile, restituendolo alla comunità, è un obiettivo ambizioso che può produrre effetti positivi anche per l’economia locale".  L’amministrazione Denuzzo è al lavoro per restituire all’ex mercato coperto la sua storica centralità anche nello scenario economico contemporaneo.

Lo scorso dicembre l’immobile è stato posto al centro del progetto “Past for future” candidato dalla giunta di Francavilla Fontana, quale ente capofila di un raggruppamento di comuni composto anche da San Vito dei Normanni, Ostuni e Grottaglie, al bando europeo Uia. Nell’ex mercato coperto, secondo il progetto ideato su iniziativa degli assessorati alle politiche comunitarie e alle attività produttive, si dovrà insediare un hub, un contenitore di conoscenze, competenze e nuove professionalità al servizio delle imprese. Simbolicamente l’ex mercato si trasformerà nel trampolino per esportare i prodotti locali in giro per il mondo. "Il bando Urban Innovative Actions è la dimostrazione di come l'Unione Europea possa essere una preziosa opportunità per tutti - dichiara l'assessore alle politiche comunitarie Nicola Lonoce - Il finanziamento di questo progetto, presentato con l'assessore Domenico Magliola, avrebbe un effetto dirompente sulla Città e sul territorio perchè, oltre a restituire la vocazione originaria alla ex piazza coperta, avrebbe importanti ricadute in termini occupazionali". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Diffonde immagini intime di una donna: arrestato per revenge porn

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

Torna su
BrindisiReport è in caricamento