Attualità Francavilla Fontana

Un protocollo per venire incontro alle persone affette da autismo

Giovedì 11 febbraio è stato siglato "Città smart in blue" tra l’Amministrazione, l’associazione "Il bene che ti voglio" e Confesercenti Brindisi

FRANCAVILLA FONTANA - Giovedì 11 febbraio è stato firmato il protocollo d’intesa “Città smart in blue” tra l’Amministrazione Comunale di Francavilla Fontana, l’associazione “Il bene che ti voglio” e Confesercenti Brindisi. Grazie a questo accordo prenderà il via un percorso inclusivo che è finalizzato a rispondere alle esigenze delle persone con autismo. In particolare, grazie al coinvolgimento delle attività produttive che prevedono un contatto con il pubblico, saranno realizzati dei “pass di cortesia” che consentiranno negli esercizi commerciali convenzionati un accesso facilitato e immediato alle persone con autismo e le loro famiglie, eliminando i tempi di attesa.

Nei prossimi giorni sarà convocato un incontro rivolto agli operatori commerciali e professionali che incontreranno i referenti del progetto e potranno aderire all’iniziativa compilando un semplice modulo. I pass per le famiglie saranno rilasciati dall’Ufficio Servizi Sociali secondo modalità che saranno comunicate ai nuclei familiari interessati.

“La firma del protocollo d’intesa 'Città smart in blue' rappresenta un ulteriore passo in avanti verso una Città attenta alle esigenze delle persone con disabilità – dichiara la vicesindaca e assessora ai Servizi Sociali Maria Passaro – i pass di cortesia renderanno più agevole l’accesso ai servizi e alle attività commerciali. Sono certa che la risposta della comunità a questa iniziativa non si farà attendere”.

Il protocollo d’intesa prevede, inoltre, una campagna di sensibilizzazione della cittadinanza e un percorso formativo rivolto al personale degli esercizi commerciali e alle altre categorie professionali.

“L’Amministrazione Comunale, le imprese e una associazione del terzo settore si uniscono per venire incontro alle persone con autismo con un semplice, quanto significativo, gesto. Si tratta di una bella pagina scritta in un’ottica di inclusione – dichiara l’assessore alle Attività Produttive Domenico Magliola – Il pass di cortesia consente di limitare i tempi di attesa in normali situazioni di vita quotidiana rendendo più agevole lo svolgimento anche di semplici commissioni”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un protocollo per venire incontro alle persone affette da autismo

BrindisiReport è in caricamento