Mercoledì, 4 Agosto 2021
Attualità

G20: volo umanitario in partenza da Brindisi, a sugello di una giornata storica

Cocktail al castello Svevo e successivo trasferimento presso l'aeroporto militare Pierozzi per le delegazioni, dopo il vertice presso la base Unhrd

BRINDISI – Dopo il vertice presso la base Unhrd (ex base Usaf), il cocktail  al castello Svevo e il trasferimento presso l’aeroporto militare Pierozzi di Brindisi, per assistere alle operazioni di imbarco di un volo umanitario in partenza per il Mozambico. Questi i momenti salienti del vertice del G20 dei ministri degli Esteri dedicato al multilateralismo e alla cooperazione internazionale che oggi (mercoledì 30 giugno) ha fatto tappa a Brindisi, dopo gli eventi che si sono svolti nei giorni scorsi a Bari e Matera. Il lungo corteo delle delegazioni ha attraversato il centro abitato di Brindisi, presidiato come non mai da centinaia di forze dell’ordine, dirigendosi verso il castello di terra, sede della base dalla Marina Militare. Qui il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, e il presidente del Programma alimentare mondiale, David Beasley, sono stati accolti dal sindaco Riccardo Rossi e dal presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano. A fare gli onori di casa, l’ammiraglio Salvatore Vitiello, comandante di Marina Sud, e il contrammiraglio Luca Anconelli, comandante della Brigata Marina San Marco. 

Luigi Di Maio G20 (foto Ansa)-3

“Con il cuore pieno di speranza e di fiducia – ha dichiarato il governatore Emiliano - mi auguro davvero che tutti i vostri e i nostri propositi possano emergere oltre queste giornate, realizzando in collaborazione e amicizia il futuro dell’umanità. Spero possiate portare con voi, dopo questo viaggio in Puglia, il ricordo di una terra amica, nella quale voi sarete sempre a casa”.

G20 voto umanitario (foto Ansa) 3-2

Rossi ha rimarcato l’importanza che la giornata odierna ha rivestito per la città di Brindisi. “Sono stati mesi di messa a punto dell’organizzazione da parte della Prefettura e di tutte le forze dell’ordine. Mi complimento – dichiara il sindaco - con il comandante della Polizia locale, Antonio Orefice per aver rappresentato l’amministrazione comunale nella pianificazione della sicurezza e con tutti gli agenti per il contributo dato. Ringrazio la Marina Militare per averci ospitati all’interno del Castello Svevo, uno scenario unico nel cuore del nostro porto. La storia della nostra città ci porta ai giorni nostri ad essere punto di riferimento nell’assistenza umanitaria con l’insediamento di due basi delle Nazioni Unite strategiche per la Cooperazione internazionale e le missioni di aiuto. Ed è proprio qui, nella città dell’accoglienza, che i Ministri dello Sviluppo di tutto il mondo si sono riuniti per progettare i percorsi di Pace. Tutto questo è stato possibile anche grazie ai cittadini e alle cittadine, che hanno collaborato e rispettato tutte le indicazioni date”.

Luigid Di Maio e Riccardo Rossi (foto Ansa)-2

Dal castello, nel pomeriggio, le autorità si sono spostate verso il varco del distaccamento aeroportuale Pierozzi, dove erano in corso le operazioni di imbarco di un volo allestito dalla Cooperazione italiana che porterà tonnellate di aiuti alla popolazione del Mozambico, colpita da una crisi umanitaria. Nel perimetro dell’aeroporto di Brindisi si trova infatti una delle basi più importanti dell’Onu, con il suo centro di servizi globali per la logistica, le tecnologie dell’informazione, telecomunicazione, fondamentali per i programmi di assistenza umanitaria e le missioni di Pace nelle aree di crisi nel mondo. L’ex base Usaf è invece la sede della base di pronto intervento umanitario dell’Agenzia delle Nazioni Unite gestita dal World Food Programme che nel 2020 ha ricevuto il Premio Nobel per la Pace.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

G20: volo umanitario in partenza da Brindisi, a sugello di una giornata storica

BrindisiReport è in caricamento