Venerdì, 30 Luglio 2021
Attualità

Servizi di pubblica utilità: al lavoro i percettori del reddito di cittadinanza

Iniziativa del Comune di Ceglie Messapica. Saranno impegnati nella tutela dei beni pubblici e in laboratori didattici

Partiranno già nei prossimi giorni i progetti di utilità collettiva per il miglioramento della qualità dei servizi erogati dal Comune di Ceglie Messapica da realizzare con i percettori del Reddito di Cittadinanza. L’avvio delle attività è stata preceduta dalla approvazione dei progetti con delibera del Commissario Straordinario del 23 giugno scorso e dalla definizione, in collaborazione con l’Ambito Territoriale, delle procedure rimaste precedentemente sospese per effetto della pandemia.
  
Il primo asse di interventi investirà la tutela dei beni pubblici con servizi di manutenzione delle aree attrezzate nei parchi e pulizia in luoghi di particolare interesse collettivo. Il secondo progetto fornirà supporto agli uffici comunali con attività di accoglienza, catalogazione, pulizia, vigilanza e assistenza informativa. Il welfare leggero sarà l’oggetto del terzo Puc con azioni di supporto alle persone con disabilità, bambini e anziani.

Non mancherà un intervento per la tutela del patrimonio artistico e culturale con il coinvolgimento nell’allestimento di eventi culturali, distribuzione di materiale informativo e riordino del patrimonio librario dell’Ente. Alla formazione sarà dedicato il quinto asse di interventi con attività di supporto in laboratori didattici e doposcuola. L’ultima area riguarderà l’ambiente con azioni di riqualificazione, manutenzione e pulizia di aree verdi, supporto nell’organizzazione di eventi di educazione ambientale e informazioni sulla raccolta differenziata. Sulla base dei progetti, i rispettivi Coordinatori procederanno ad individuare le figure idonee da inserire in ogni singola attività sulla apposita piattaforma Gepi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Servizi di pubblica utilità: al lavoro i percettori del reddito di cittadinanza

BrindisiReport è in caricamento