Attualità Fasano

Inaugurato il nuovo palasport di Fasano: presenti Emiliano e Malagò

L'evento ha avuto luogo oggi, venerdì 28 luglio, con la partecipazione del governatore regionale, del presidente del Coni, del sindaco di Fasano e del direttore generale di Asset

FASANO - Dopo 53 anni la "Città della Selva" si è guadagnata sul campo il suo palazzetto dello sport. Ciò è stato possibile grazie all’iniziativa congiunta di Coni, Regione Puglia e Comune di Fasano, sulla base di un bando “sport e periferie”, e in considerazione della presenza di una squadra vincitrice di ben quattro scudetti a cui serviva una casa dove poter proseguire la sua attività. 

Palasport vista canestro

La Regione Puglia ha collaborato in maniera importante con un milione di euro; due milioni li ha investiti il Coni e 2,5 il Comune di Fasano. L'impianto sportivo, collocato in via Vigna Marina, si estende su una superficie di 2350 metri quadri ed è dotato di 2200 posti a sedere.

Vista esterna del palasport

"Un’impresa cominciata non molto tempo fa e realizzata in tempi estremamente ristretti - afferma il governatore Michele Emiliano, presente all'inaugurazione - A Fasano, in mezzo agli ulivi, non ci sarà solo il nuovo ospedale, ma anche il nuovo palazzetto. In una terra che in passato ho frequentato per il contrasto alle mafie e ai traffici illeciti, è una soddisfazione oggi poter assistere ai gol della pallamano o alle schiacciate del volley e ai tiri liberi del basket”. 

Il taglio del nastro-5

A margine della cerimonia, a cui hanno partecipato anche il presidente nazionale del Coni Giovanni Malagò, il sindaco di Fasano Francesco Zaccaria e il direttore generale di Asset Elio Sannicandro, il presidente Emiliano ha risposto anche a domande dei giornalisti sui Giochi del Mediterraneo in programma a Taranto nel 2026: 

"Questa edizione dei Giochi se l’è inventata Taranto, con l’aiuto della Regione Puglia e di Asset. Il Coni ha condiviso da subito questa iniziativa, e siamo felicissimi che il Governo italiano voglia imprimere una ulteriore spinta. Ne ho parlato ieri con il vice premier Antonio Tajani, spiegando che si tratta di un’iniziativa utilissima per la coesione sociale di Taranto e per il rilancio della città. Ma utilissima anche all’Italia per consentire un dialogo con tutti i paesi del Mediterraneo - Conclude - Un’azione di politica estera attraverso lo sport, in questo momento così difficile di guerra, è molto importante". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugurato il nuovo palasport di Fasano: presenti Emiliano e Malagò
BrindisiReport è in caricamento