Criticità nell'assistenza sanitaria alle donne: confronto con l'Asl

La Commissione pari opportunità ha sollevato varie questioni, fra cui il parto indolore e l'interruzione di gravidanza

BRINDISI - Avviato questa mattina il confronto tra la Commissione Pari Opportunità del Comune di Brindisi e l’azienda sanitaria locale (rappresentata dal direttore sanitario, Andrea Gigliobianco, e dal direttore del distretto socio-sanitario, Angelo Greco), sulle criticità relative all’assistenza sanitaria che riguardano soprattutto le donne. Un confronto programmato da tempo, ma rinviato a causa dell’emergenza coronavirus.

E’ stata un’occasione importante per ottenere informazioni certe sull’avvio del servizio di parto indolore (epidurale) nel Perrino di Brindisi superando gli ostacoli che sino ad oggi hanno reso difficile tale intervento. Ma anche per capire come l’Asl di Brindisi si stia attrezzando per garantire continuità all’applicazione della legge 194 sulle interruzioni di gravidanza.

Altro argomento all’ordine del giorno, che vedrà impegnati sia il Comune che l’Asl, la riapertura del consultorio del quartiere Paradiso, da tempo chiuso. Ma, nel corso dell’incontro sono stati affrontati altri argomenti con l’obiettivo di garantire la giusta e necessaria assistenza anche alle famiglie fragili e alle fasce deboli. Commissione e dirigenti Asl si aggiorneranno a metà settembre.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Diffonde immagini intime di una donna: arrestato per revenge porn

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

Torna su
BrindisiReport è in caricamento