rotate-mobile
Attualità San Pancrazio Salentino

Protezione Civile: i sindaci del Brindisino chiamati a raccolta per parlare di prevenzione

San Pancrazio Salentino ha ospitato un evento in cui si è parlato di formazione e di finanziamenti per potenziare le strutture comunali  

SAN PANCRAZIO SALENTINO - “La risposta del sistema locale alle emergenze” è il tema approfondito nel corso di un incontro organizzato dalla Protezione Civile nell’aula consiliare di San Pancrazio Salentino. Un’occasione per sottolineare l’importanza di farsi trovare pronti in caso di emergenze sul territorio. Bisogna puntare sulla formazione e sui finanziamenti, questo è emerso. 

La prima, che deve riguardare volontari ma anche sindaci, dirigenti e dipendenti comunali; i secondi, disponibili sempre a livello regionale, per dotarsi di ambienti, come i coc, centri operativi comunali di Protezione Civile, che possano fungere da quartier generale ed ospitare uomini, mezzi e attività di volontariato. L’obiettivo è essere pronti, in qualunque momento, ad affrontare eventuali situazioni di emergenza in maniera organica e capillare. Che il messaggio sia stato percepito dai destinatari, lo testimonia la presenza della maggior parte dei comuni all’incontro di giovedì pomeriggio, non a caso organizzato a San Pancrazio, comune che a proposito di strutture, ha convertito un immobile confiscato alla mafia - ristrutturato con fondi por 2014-2020- in coc, e che a proposito di uomini sta costituendo un gruppo comunale di volontari protezione civile.  

L'incontro con la Protezione Civile

Hanno partecipato il sindaco, Edmondo Moscatelli, il capo di gabinetto della prefettura di Brindisi, Onofrio Padovano, il presidente del comitato permanente di Protezione Civile regionale, Maurizio Bruno, la delegata alla pubblica assistenza di San Pancrazio Salentino, Samanta Carrozzo, il presidente del coordinamento provinciale dei volontari di Protezione Civile, Giannicola D’Amico, il dirigente di Protezione Civile regionale, Nicola Lopane e, vista l’importanza dell’iniziativa, anche il direttore dell’ufficio volontariato e risorse della Protezione Civile nazionale, Sisto Russo. 

“La Puglia avrà una scuola di protezione civile, il regolamento è pronto, che farà formazione ai sindaci, al personale e ai dirigenti comunali oltre che ai volontari. Ci sono, inoltre, bandi regionali che prevedono finanziamenti specifici per il potenziamento delle strutture comunali” ha spiegato Maurizio Bruno, presidente del comitato permanente di protezione civile regionale.      

Soddisfatto il sindaco di San Pancrazio, Edmondo Moscatelli, che ha dichiarato: “Siamo orgogliosi di ospitare questo incontro. Far parte in maniera attiva e propositiva della rete di protezione civile regionale significa essere impegnati in prima linea nella prevenzione e nella soluzione delle emergenze. A breve, inoltre, nel nostro comune sarà pronto il centro operativo comunale che ospiterà le attività dei volontari del costituendo gruppo di protezione civile e delle altre associazioni”. 

“L’incontro è rivolto ai sindaci che sono le autorità locali di protezione civile e che vanno aggiornate, sostenute e stimolate a dare importanza alla protezione civile non solo quando si tratta di attività svolte in emergenza, ma anche quando si tratta di iniziative finalizzate alla prevenzione”, ha dichiarato Giannicola D’amico, presidente del coordinamento provinciale dei volontari di protezione civile. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Protezione Civile: i sindaci del Brindisino chiamati a raccolta per parlare di prevenzione

BrindisiReport è in caricamento