menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il clima e l'erosione: come cambia la costa di Ostuni

Interessante incontro a Villanova organizzato per sabato 6 aprile dalla Lega Navale Italiana, con il professore Giuseppe Mastronuzzi

OSTUNI – Chi naviga per diporto deve conoscere a fondo i fattori che determinano gli eventi climatici. E questi – i temi della salute del pianeta sono attualissimi e al centro dell’attenzione - a loro volta incidono anche sui fenomeni responsabili dei mutamenti intervenuti, e in corso, sulla morfologia delle coste, dall’erosione delle falesie rocciose, a quella delle spiagge e delle catene di dune. A volte si tratta di processi impercettibili, a volte sono più repentini, e un territorio come quello di Ostuni, che trae benefici economici dalla propria costa deve essere consapevole di ciò che sta accadendo, e di come è necessario intervenire.

Costa Monticelli - Ostuni-2

Sempre attenta ai temi di interesse comune, la sezione di Ostuni della Lega navale italiana vuole dare un contributo a questi processi di consapevolezza, organizzando per sabato 6 aprile alle 18, nella propria sede di Villanova Porto, un incontro aperto non solo ai soci ma anche ai cittadini interessati, sul tema “Dinamica morfologica delle coste pugliesi. Il caso del litorale di Ostuni”, con relatore il professore Giuseppe Mastronuzzi, ordinario di Geografia fisica e Geomorfologia, e direttore del Dipartimento di Scienze della Terra e Geoambientali dell’Università degli Studi “Aldo Moro” di Bari.

Costa tra Quarto di Monte e Monticelli - Ostuni (4)-2

Il professor Mastronuzzi spiegherà come è cambiata la morfologia della costa rispetto al passato, più e meno lontano, e come cambierà in futuro. La delicatezza e l’importanza del tema hanno spinto il presidente della Lni di Villanova, il dottor Agostino Carparelli, da sei anni alla guida della sezione, a coinvolgere nell’organizzazione dell’evento anche i “vicini” di porto, l’associazione Marinai D’Italia, e ad invitare un relatore illustre.

Rosa Marina, la spiaggia del Pontile-2

Sarà affrontato inoltre il tema degli tsunami, dove hanno origine e se in passato si sono verificati lungo le nostre coste o se addirittura esiste un rischio simile per il futuro.  Domanda legittima visti i due eventi sismici verificatisi a distanza di circa un anno con ipocentri localizzati sotto il fondale antistante la costa di Ostuni, comunque qualificati come episodi a rischio zero dall’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia.

burrasca villanova febbraio 2019-2

Approfondimenti, dubbi, timori, curiosità, domande, saranno tutti affrontati con la massima attenzione e riceveranno una adeguata risposta da parte di chi, sia per competenza, sia per la passione per il mare, guarda alla costa di Ostuni ed ai cambiamenti che la interessano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid in Puglia: calano ancora i ricoveri, ma i numeri restano alti

  • Cronaca

    Auto rubate tornano in circolazione come cloni: due arresti

  • Politica

    Il Tar dà ragione a Maiorano, eletto sindaco per due voti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento