menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Installate le gattofioriere, punti di deposito cibo per le colonie feline

Sono state realizzate dai ragazzi della Comunità Emmanuel di Villa Castelli. Progetto pilota "I felini di Puglia", patrocinato dall'Ente Nazionale Protezione Animali e concordato con la Regione  

BRINDISI - Sono state installate questa mattina nel centro della città due "gattofioriere". Lo annuncia il Comune di Brindisi. Si tratta di piccole strutture che fungono da contenitori di cibo per le colonie feline del centro urbano, un’idea del progetto pilota "I felini di Puglia", patrocinato dall'Ente Nazionale Protezione Animali e concordato con la Regione Puglia.

La finalità del progetto è quella di dare identità ai gatti randagi e alle persone che quotidianamente, gratuitamente e amorevolmente si dedicano a loro. Le gattofioriere in legno sono state realizzate dai ragazzi della Comunità Emmanuel di Villa Castelli con le donazioni raccolte tramite un’operazione di crowfunding organizzata dal gruppo operativo “I felini di Brindisi”.  

gattofioriere_02-2

Le due mangiatoie sono state collocate ripesttivamente in viale della Libertà nei pressi del Castello Svevo, l’altra sotto le mura in piazzetta Giacomo Alberioni che affaccia su via Camassa. I due luoghi sono frequentati da gatti appartenenti a colonie feline regolarmente censite presso il Comune di Brindisi e la ASL territoriale e, come previsto dalla legge regionale 12/95 e dalla legge nazionale 281/91, sono stati tutti microchippati e sterilizzati. 

gattofioriere_01-2Occorre ricordare che gatti che vivono liberi sul territorio appartengono al patrimonio indisponibile dello Stato e la legge ne vieta lo spostamento dal loro habitat (sia esso pubblico o privato). Queste due colonie sono seguite da curatrici feline che nel 2016 hanno aderito al progetto "I felini di Puglia". 

I piattini con il cibo posti per strada creano disagi di carattere igienico-sanitario e problemi di decoro urbano. Le mangiatoie sono state pensate per dare ristoro ai nostri amici a quattro zampe, senza dimenticare il rispetto dell’ambiente circostante. L'auspicio è di garantire il decoro urbano dei punti di alimentazione e nel contempo sensibilizzare la cittadinanza al rispetto e salvaguardia dei felini ivi presenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Bandiera Blu 2021: ecco le migliori spiagge nel Brindisino

Alimentazione

I motivi per cui il peso varia da un giorno all'altro

Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento