menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Interventi su Falesia ed erosione costiera: approvati progetti da 18 milioni di euro

Interessata tutta la fascia costiera di competenza del Comune. Finanziati con fondi ministeriali

SAN PIETRO VERNOTICO - Falesia pericolante e rischio idrogeologico della costa sono al centro di due importanti progetti del valore complessivo di circa 18milioni di euro, di riqualificazione costiera, approvati dalla giunta comunale di San Pietro Vernotico. 

Ieri, giovedì 4 febbraio, la giunta (assente sindaco e assessore Canoci) si è riunita per approvare il progetto definitivo di “Lavori di messa in sicurezza falesia in crollo mediante riprofilatura, sistemazione aree di foce e argini canali “Cimalo”, “Della Foggia”, “Siedi” mediante ingegneria naturalistica, sommersione scogliere “Campo di Mare” e completamento fino a Capo Torre San Gennaro”. L’importo è di 14.610.815,19 di euro, finanziato con fondi ministeriali. 

A questo si aggiunge quello che ha per oggetto “Lavori di messa in sicurezza del territorio comunale a rischio idrogeologico nel settore costiero Nord, tra il Belvedere di Cerano, la foce del Canale il Siedi e la falesia di Lido Cerano”, approvato il 14 gennaio scorso. In questo caso l’importo complessivo è di 3.476.13,97, anche questo finanziato con fondi ministeriali. 

lido cerano erosione4-2

Per entrambi i progetti il Responsabile unico del procedimento è l’architetto Diego Perrone, dipendente di ruolo del Comune di San Pietro Vernotico e responsabile dell’Area 3. 

Si tratta di interventi necessari considerato che alcune zone caratterizzate dalla Falesia sono interdette all’accesso come località Cimalo dove in passato si sono verificati anche crolli importanti. Fino a questo momento, dopo l'ultimo crollo risalente a 9 anni fa, gli unici interventi messi in atto riguardavano l’emissione di ordinanze di interdizione. Rinnovate negli anni. 

Lido Cerano, invece, è caratterizzato da una forte erosione costiera che ha danneggiato gravemente il territorio tanto da costringere uno stabilimento balneare a chiudere battenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento