rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Attualità

Cis, 60 milioni per i Comuni del Brindisino: ecco gli interventi prioritari

A Brindisi la riqualificazione dell'ex collegio navale Tommaseo, il recupero dell'isola di Sant'Andrea e difesa del litorale dall'erosione. Finanziamenti anche per Fasano, Ostuni, Carovigno e Torchiarolo. Martedì la sottoscrizione del documento, in presenza del ministro Carfagna

Dalla riqualificazione dell’ex collegio navale Tommaseo al recupero della prima porzione dell’isola di Sant’Andrea, passando per la realizzazione di una ciclovia da Carovigno a Torre Guaceto al completamento di interventi per la mobilità dolce per il litorale di Ostuni e altro ancora: sono circa 60 i milioni di euro destinati ai comuni della fascia costiera della provincia di Brindisi nell’ambito del Contratto Istituzionale di Sviluppo. Solo per la città di Brindisi sono stati stanziati 52 milioni (grosso modo stessa cifra stanziata anche per il Comune di Lecce). La restante fetta sarà spartita fra le amministrazioni comunali di Fasano, Ostuni, Carovigno e Torchiarolo. 

Martedì la firma, D'Attis: "Sarà giorno storico per la Puglia"

In totale il governo ha previsto per le province di Brindisi e Lecce una copertura finanziaria pari a 183,810 milioni per decine di interventi negli ambiti di cultura, turismo e rigenerazione e riqualificazione della costa immediatamente cantierabili, a valere sul fondo Sviluppo e coesione (2014/2020). Tali interventi dovranno essere completati entro il 31 dicembre 2027. In seconda battuta potranno essere finanzianti anche dei progetti non immediatamente eleggibili ma comunque ammissibili al Cis, con priorità media, la cui realizzazione potrà essere attivata sulla base delle nuove o maggiori risorse che dovessero rendersi disponibili a seguito delle economie maturate in sede di realizzazione degli interventi prioritari.

Pd: "Il lavoro di squadra ha dato ottimi risultati"

Questi, in estrema sintesi, i punti salienti del documento che martedì prossimo (28 giugno), alle ore 16, verrà sottoscritto presso la prefettura di Brindisi dal ministro per il Sud e la coesione territoriale, Mara Carfagna, e dai sindaci dei Comuni delle province di Brindisi e Lecce che beneficeranno dei finanziamenti. Fanno inoltre parte del tavolo del Cis, le Province e le prefetture di Brindisi e Lecce, Invitalia Spa, l’Autorità di sistema portuale del Mar Adriatico Meridionale e vari ministeri. 

Il termine di durata del contratto scadenza (31 dicembre 2027) può essere prorogato in ragione dello stato di avanzamento degli interventi previsti, previa comunicazione scritta tra le parti, con preavviso di almeno tre mesi prima della scadenza. Ogni parte nominerà un proprio referente unico, cui è affidato il compito di vigilare sull’esecuzione degli impegni assunti dalla parte nel Cis e di relazionarsi con il Ruc. 

Il sindaco Rossi: "Ci abbiamo creduto e non abbiamo mai desistito"

“Ci abbiamo creduto da subito, nonostante si siano succedute tre legislature differenti, non abbiamo mai desistito. Brindisi merita un contratto con il Governo per il rilancio della città e ora è realtà", commenta così la notizia il sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi.
"Oltre a quelli finanziati, anche gli altri progetti presentati sono stati ritenuti ammissibili e potranno trovare finanziamento con ulteriori risorse che il Governo potrà reperire. Questo significa che nei prossimi anni la città di Brindisi cambierà volto e diventerà
una delle più importanti città del Mediterraneo”, conclude Rossi.

Gli interventi immediatamente cantierabili

Brindisi  

- Smart seaty - riqualificazione dell’ex Collegio Tommaseo per la realizzazione di un polo dell’innovazione del mare (formazione, incubazione d’impresa, area eventi/congressi e alloggi/foresteria) 30 milioni

- Seaverso - recupero e valorizzazione della prima porzione dell’isola di Sant’Sndrea per la realizzazione di attività ricettive e servizi funzionali alla fruizione dell’area . 5 milioni

- Opere di difesa dall’erosione del litorale brindisino 16 milioni

- Interventi di mitigazione del rischio geomorfologico e riqualificazione ambientale delle falesie costiere nella riserva naturale Torre Guaceto: 1,265 milioni

Carovigno

Ciclovia Carovigno-Santuario di belvedere Torre Guaceto – 1 milione

Fasano 

Interventi di rigenerazione strategica e valorizzazione in Torre Canne - 1,89 milioni

Ostuni

Interventi integrati per il completamento del sistema infrastrutturale per la mobilità dolce della marina di Ostuni -  3,5 milioni

Torchiarolo

 - "Difesa del litorale" (frangiflutti) 4 milion

 - Consolidamento della costa -  1,5 milioni

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cis, 60 milioni per i Comuni del Brindisino: ecco gli interventi prioritari

BrindisiReport è in caricamento