Strada in salita per i biologi neolaureati: la testimonianza di Marco Giaimis

Marco Giaimis, promotre di un gruppo Facebook di successo, denuncia una serie di problematiche riguardanti la sua categoria

Il giovane biologo Marco Giaimis denuncia una serie di problematiche che affliggono la sua categoria, a partire dal percorso formativo che devono affrontare i neolaureati, nell’ambito della sanità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giaimis, insieme ad altri colleghi, ha aperto un dibattito tramite una pagina Facebook, “Il gruppo dei biologi e dei biotecnologi”, che nel giro di poche settimane ha raccolto più di 6.000 membri. Si tratta di professionisti attivi nei laboratori pubblici e privati accreditati che si sentono scarsamente rappresentati a livello istituzionale. In questa videointervista, Giaimis spiega quali sono le difficoltà che quotidianamente deve fronteggiare un giovane biologo italiano.

Noi biologi: i veri fantasmi del sistema sanitario nazionale 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • La Puglia passa in zona gialla: cosa cambia fino al 21 dicembre

  • Sulla superstrada senza assicurazione e con targhe rubate: inseguimento

  • Coronavirus, risalgono i nuovi positivi e il numero dei decessi

  • Festa di compleanno senza mascherine, ma con petardi: 11 denunce

  • Auto si ribalta e finisce nelle campagne: spavento per una ragazza

Torna su
BrindisiReport è in caricamento