Lampioni spenti: completamente al buio il lungomare del Casale

La banchina Ammiraglio Millo avvolta nelle tenebre nel fine settimana di Ferragosto. Disagi per i cittadini

BRINDISI – Era necessario farsi luce con il telefonino, per vedere dove si mettevano i piedi. Il lungomare di via Ammiraglio Millo, al rione Casale, ieri sera (domenica 16 agosto) era avvolto nel buio.

lungomare Ammiraglio Millo buio 2-2-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I lampioni della banchina erano tutti spenti, dal primo all’ultimo. Un disservizio di non poco conto nel week end di Ferragosto, con centinaia di persone che hanno fatto la spola fra le due sponde del porto interno, a bordo della motobarca. L’auspicio è che l’illuminazione venga riattivata a breve. L’area, da quanto appreso, è di competenza dell’Autorita’ di sistema portuale, già sollecitata dall’amministrazione comunale al ripristino del servizio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Focolaio Polignano, salgono a 168 i positivi: 5 sono a Villa Castelli e 2 ad Ostuni

  • Truffe ai danni di anziani: blitz all'alba, arrestate sei persone

  • Lecce, shopping nel centro commerciale senza pagare: arrestata una brindisina

  • Chiedono i documenti: poliziotti aggrediti con calci e pugni in stazione

  • Vandali scatenati: appiccati tre incendi nella scuola materna

  • In auto con 18 chili di cocaina: sequestro da due milioni nel Brindisino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento