Latiano, strade nuove con i contributi statali: firmato accordo contro lavoro nero

L'Amministrazione comunale ha risposto richiesta d’incontro della Cgil e della Fillea per discutere della tutela del lavoro e dei diritti dei lavoratori

LATIANO – Nella mattinata di oggi, la Cgil, rappresentata dalla dirigente Marilina Nocco e la categoria Fillea/Cgil rappresentata dalla segretaria, Rita Cardone, hanno sottoscritto con il sindaco del Comune di Latiano, avvocato Cosimo Maiorano un verbale in merito all’utilizzo del contributo di 100mila euro, assegnato dal Governo (legge di Bilancio 2019), per messa in sicurezza del territorio e eliminare ogni forma di illegalità nelle procedure di affidamento dei lavori.

Si tratta della prima Amministrazione comunale a rispondere alla richiesta d’incontro della Cgil e della Fillea per discutere della tutela del  lavoro e dei diritti dei lavoratori in relazione al contributo per la messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio comunale, il cui decreto vincola l’esecuzione delle opere entro il 15 maggio 2019.

“Voglia essere di esempio per tutti i comuni che, rispetto alla concessione di contributi modesti, si possono determinare le basi affinché gli affidamenti e/o gli appalti rispondano a obiettivi di legalità, efficienza e coesione sociale, nell’interesse di mantenere e creare buona occupazione”. Scrive la Cgil.

“In particolare l’accordo prevede il contrasto a lavoro nero e irregolare, l’applicazione della legislazione nazionale, della contrattazione collettiva nazionale ed integrativa della provincia di Brindisi, nonché la congruità dell’incidenza della manodopera relativamente al cantiere interessato dai lavori”.

“L’accordo assicura alle rappresentanze sindacali la più ampia informazione anche sul controllo periodico degli andamenti dei lavori affidati a garanzia di correttezza e trasparenza. Al fine di favorire la diffusione di buone prassi di qualificazione e sviluppo dell’occupazione del territorio. Il sindaco condivide tutte le argomentazioni sindacali tese ad assicurare la trasparenza, efficienza ed efficacia ai servizi erogati alla cittadinanza e puntualizza che avendo già indirizzato risorse proprie alla sicurezza degli edifici scolastici,  il contribuito in argomento sarà destinato per il rifacimento di alcune strade cittadine”.

“L’intesa sottoscritta dimostra che solo con un impegno congiunto si determino le condizioni di diritti, di sicurezza  e di tutele in  un segmento cruciale, qual è l’appalto. Gli appalti sono il  nostro lavoro. I diritti non sono in appalto”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Traffico internazionale di sostanze stupefacenti: nove arresti

  • Coronavirus, nell'ospedale Melli cinque operatori sanitari e un paziente positivi

  • Covid-19, anche un ricercatore di Francavilla a caccia della cura

  • Appropriazione indebita: 31 auto sequestrate dalla polizia a Brindisi

  • Positivi al Melli: Rizzo chiede conto alla Asl e nel frattempo chiude attività e spiaggia libera

  • Scontro fra due auto sulla provinciale: feriti un uomo e una donna

Torna su
BrindisiReport è in caricamento