menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lavori aeroporto: "Rischio stop e perdita finanziamento. L’amministrazione si muova"

I consiglieri comunali del MoVimento: “Si porti immediatamente in Consiglio comunale la delibera per la cessione della porzione della strada comunale n. 11 ad Aeroporti di Puglia”

BRINDISI - “A causa dell’immobilismo del sindaco e dell’intera maggioranza, forse troppo occupata negli ultimi tempi a pensare a poltrone ed equilibri politici, i lavori di riqualificazione della pista dell’aeroporto di Brindisi rischiano di fermarsi, con annessa perdita del relativo finanziamento. Deve essere immediatamente portata in Consiglio comunale la delibera sulla cessione della porzione della strada Comunale n.11 ad Aeroporti di Puglia, altrimenti sarà un disastro”. Così i consiglieri comunali del MoVimento 5 Stelle di Brindisi Gianluca Serra, Tiziana Motolese e Paolo Antonio Le Grazie.

“Il primo cittadino il 28 gennaio si era impegnato formalmente a sottoporre al Consiglio comunale la delibera in questione. Sono passati ormai più di due mesi e della delibera non c’è traccia. In più, è necessario chiedere alla Capitaneria di Porto la cessione di due particelle di loro proprietà. I lavori di riqualificazione, su cui insiste un finanziamento di circa 12 milioni di euro, devono concludersi il prima possibile per limitare i temporanei disagi al traffico aereo dello scalo, auspicando che non si prefiguri un ritardo tale da pregiudicare anche l'intero finanziamento. La cattiva gestione politica e la negligenza di questa amministrazione nella vicenda rischiano di far pagare a caro prezzo all’intera comunità brindisina le colpe di una classe dirigente che finora si è dimostrata inadeguata” concludono.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vita da vegana: "Non sono estremista, rispetto i più deboli e l'ambiente"

Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento