rotate-mobile
Attualità

"Grazie di cuore a tutti, se sono ancora in piedi lo devo a voi"

La lettera di ringraziamento di Lucia Bellanova, di Ceglie Messapica, all'equipe medica e paramedica del reparto di Chirurgia generale del "Camberlingo" di Francavilla Fontana

Riceviamo e pubblichiamo una lettera di ringraziamento al personale del reparto di Chirurgia generale dell'ospedale "Camberlingo" di Francavilla Fontana a firma di Lucia Bellanova di Ceglie Messapica.

Sono la signora Lucia Bellanova e vivo a Ceglie Messapica, circa 8 anni fa mi sono ammalata di Miopatia primaria con sub atrofia ottica bilaterale, una malattia quasi sconosciuta che mi ha portata nel tempo a non essere più autosufficiente e,  soprattutto, alla quasi totale perdita della vista. Tre anni fa,  invece, mi sono stati riscontrati dei gravi problemi all'intestino, problemi che poi mi hanno portata, il 19 ottobre 2022, a subire un intervento per una "resezione d'ansa del tenue con emilectomia sinistra colonproctoanastomisi", intervento eseguito al "Camberlingo" di Francavilla Fontana.

Vorrei ringraziare ed elogiare l'intera equipe medica del reparto di Chirurgia Generale del suddetto ospedale, in primis il professore Giovanni Bellanova, per la sua professionalità ed umanità dimostrata nei confronti dei suoi pazienti, per il suo modo di rapportarsi con me e la semplicità di dialogo che sono riuscita ad avere con lui e con l'intera equipe composta dai dottori Palazzo Paola, Angrisano Anna, Napoletano Pasqua, Sacco Michele, Pungente Salvatore, Pizzoleo Stefano, De Matteis Antonio, Napolitano Luca, La Macchia Domenico, i quali mi hanno sempre fatta sentire rassicurata e in buone mani.

Un ringraziamento speciale poi va alla caposala Maschio Anna e a tutto il personale infermieristico e assistenziale, per essere stati i miei "angeli" durante la mia degenza presso il loro reparto. Grazie di cuore a tutti, se sono ancora in piedi lo devo a tutti voi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Grazie di cuore a tutti, se sono ancora in piedi lo devo a voi"

BrindisiReport è in caricamento