Provinciale chiusa al traffico dopo allagamenti di alcune campagne

Si tratta della strada che collega San Vito dei Normanni a Latiano. A lavoro personale della Provincia

SAN VITO DEI NORMANNI – Chiusa al traffico la strada provinciale che collega San Vito dei Normanni a Latiano a causa di un allagamento dovuto all’esondazione di alcune campagne. La strada è impraticabile. Sul posto personale della Provincia si sta occupando delle operazioni di drenaggio per la messa in sicurezza.

Allagamento dovuto a un piano stradale sottoposto rispetto ai campi e all’assenza di canali di scolo, spesso perché chiusi dagli stessi contadini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche la provinciale che colle San Vito dei Normanni a Latiano, così come altre strade di competenza della Provincia, nei prossimi mesi sarà sottoposta o interventi di manutenzione finalizzati alla messa in sicurezza  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapinatori armati di mazza nel centro commerciale Le Colonne: caos tra gli avventori

  • Nuovi contagi nelle scuole: positivi a Brindisi, Ostuni, Ceglie e Fasano

  • Coronavirus: nuovo picco in Puglia, contagi in aumento a Brindisi

  • Positivi al covid andavano a lavorare in campagna: denunciati

  • Bambino positivo al Covid: lo sfogo della zia, contro ignoranza e maldicenze

  • Coronavirus, escalation di ricoveri. Nel Brindisino continuano ad aumentare i positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento