menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Asilo nido comunale: servizio mensa al palo, disagi per i genitori

La struttura al rione Paradiso ha riaperto lo scorso 22 ottobre dopo i furti e i saccheggi estivi. In cucina mancano le stoviglie

BRINDISI – Dopo i furti e saccheggi estivi lo scorso 22 ottobre ha riaperto i battenti l’asilo nido comunale situato in via Renato Serra, al rione Paradiso, ma il servizio mensa non è ancora attivo. La cosa sta creando non pochi disagi ai genitori dei circa 40 bambini fra i quattro mesi e i due anni e mezzo che frequentano la struttura. “A settembre – spiega una mamma a BrindisiReport – abbiamo pagato per intero la retta per il mese di ottobre. L’amministrazione comunale ci ha fatto sapere che a novembre avremo uno sconto del 30 per cento. Ma perché del 30 per cento, considerato che la scuola ha riaperto solo il 22 ottobre e le giornate saltate sono quindi pari al 70 per cento?”.

Ma il problema più grosso è la mancata attivazione del servizio mensa. La cucina è stata rimessa a nuovo dopo le razzie subite fra giugno e settembre. Il Comune ha dovuto riacquistate un frigorifero industriale, una lavastoviglie, un lavabo e altro ancora. L’unico tassello mancante, che impedisce alla cuoca di fare il suo lavoro, sono le stoviglie. “Fra i genitori – riferisce ancora una mamma – ci sono anche dei liberi professionisti costretti a limitare il proprio lavoro per venire a prendere i figli intorno alle 11:30 e farli pranzare a casa. Non potendo portare merendine o bottigliette d’acqua da casa (cosa vietatissima dalle norme anti Covid, ndr), non possiamo lasciare i bambini fino alle 14, senza pasti”.

Il malcontento, dunque, monta. “Non ce l’abbiamo con la direttrice – chiarisce la mamma – che si è prodigata in ogni moto per far riaprire la scuola, dopo i saccheggi. E’ l’amministrazione comunale che dovrebbe gestire la situazione in altro modo”. Da quanto appreso, ad ogni modo, la questione riguardante il servizio di refezione scolastica presso le scuole comunali verrà affrontata domani, con la ditta appaltatrice. L’emergenza Covid, del resto, impone rigorose misure di sicurezza. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Pareti "scorticate" a causa dell’umidità: "Ecco come viviamo e nessuno interviene"

Attualità

Polveri sottili in Puglia: nel Brindisino il record di superamenti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento