menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sardine in piazza anche a Brindisi: manifestazione sabato 4 gennaio

Piazza Santa Teresa ospiterà la prima iniziative delle Sardine Brindisine: "Gridiamo a gran voce che Brindisi non abbocca, Brindisi non si Lega!”

BRINDISI – Il popolo delle Sardine si mobilita anche a Brindisi. Sabato 4 gennaio, alle ore 17, si svolgerà una manifestazione organizzata dalle Sardine Brindisine. “Dopo essere scesi in piazza in tutte le province pugliesi siamo pronti a farlo anche nella nostra città, storicamente terra d’accoglienza, capace di abbracciare chiunque ci sia mai stato - dichiarano gli attivisti Stefano Bocchini e Antonio De Simone - non solo per sfidare l’ondata sovranista e populista che sta attraversando il nostro Paese, ma anche e soprattutto perché pretendiamo che la politica smetta di essere vissuta e praticata come una perenne campagna elettorale ma sia capace di mettere al centro i bisogni reali dei cittadini.” Continuano gli organizzatori.

“Già lo scorso 22 gennaio in oltre 400 lavoratori, studenti e cittadini siamo scesi in piazza a Francavilla Fontana, siamo pronti a stringerci ancora di più in Piazza Santa Teresa il 4 gennaio alle ore 17:00 perché vogliamo affermare a gran forza che Brindisi non si lega, ma soprattutto denunciare i reali drammi di questa città, spesso affrontati in maniera superficiale o strumentale dai Governi di più livelli: siamo la 4ª città più povera d’Italia, con uno dei più elevati tassi di abbandono scolastico e disoccupazione, una città e che negli ultimi 20 anni ha perso centinaia di giovani che non hanno potuto trovare l’opportunità di coltivare i propri studi e interessi e poterci rimanere, con un tessuto industriale che ha bisogno di innovarsi ecologicamente e democraticamente e attende risposte”, affermano ancora De Simone e Bocchini.

“Questo movimento - si legge in una nota delle Sardine Brindisine - nasce in maniera profondamente spontanea e con questi capisaldi, ragion per cui vogliamo sottolineare l’estraneità a qualsiasi simbolo, partito o movimento politico, ma semplicemente trovarci in piazza il 4 gennaio per rilanciare la nostra idea di politica. Per questo una volta aperti gli interventi vogliamo che sia la piazza a parlare: prepariamoci a trovarci strette come sardine e a portare in piazza ciò che più ci rappresenta, da una sardina bianca e blu a un articolo della Costituzione, da un libro o uno striscione, gridiamo a gran voce che Brindisi non abbocca, Brindisi non si Lega!”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento