Venerdì, 19 Luglio 2024
Attualità

Nave rigassificatore, D'Attis: "Se sindaco alza un muro, Brindisi sarà esclusa"

Il deputato: "Lo Stato e il governo non hanno tempo da perdere, a parità di dotazione infrastrutturale si opterà per Gioia Tauro e Ravenna"

BRINDISI – “Se c’è un sindaco (come a Brindisi) che alza immediatamente un muro e afferma pubblicamente di non volere il rigassificatore off shore e una Regione (come la Puglia) che non si esprime, è certo che a parità di dotazione infrastrutturale si opterà per Gioia Tauro e Ravenna (che, invece, hanno dato la loro disponibilità)”.

Questo il pensiero del deputato Mauro D’Attis (Forza Italia) riguardo all’ipotesi che Brindisi si candidi a ospitare una nave rigassificatore. Si tratta di un’eventualità che viene perorata da un comitato di aziende ed associazioni del territorio, ma non dal primo cittadino. Riccardo Rossi si è infatti detto contrario all’arrivo della nave rigassificatore. Favorevole invece Mauro D’Attis. “Sicuramente – afferma il parlamentare in una nota - ci sarà una discussione finale su dove individuare le località adatte ad ospitarli: deve ovviamente trattarsi di siti in cui ci sono porti disponibili ad accoglierli. Ed è altrettanto certo che il Dl Aiuti, con la possibilità di intervenire anche con i commissari straordinari, darà una notevole spinta per agevolare il posizionamento di queste navi”.

“Tuttavia, è chiaro che lo Stato, il governo, non abbiano tempo da perdere: se c’è un sindaco (come a Brindisi)  - conclude il deputato - che alza immediatamente un muro e afferma pubblicamente di non volere il rigassificatore off shore e una Regione (come la Puglia) che non si esprime, è certo che a parità di dotazione infrastrutturale si opterà per Gioia Tauro e Ravenna (che, invece, hanno dato la loro disponibilità). Con tutte le valutazioni che tale decisione comporta”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nave rigassificatore, D'Attis: "Se sindaco alza un muro, Brindisi sarà esclusa"
BrindisiReport è in caricamento