Il mare nel cuore: le magliette della solidarietà

La fondazione “San Giorgio” sostiene la “Casa di Zaccheo” che accoglie persone in difficoltà

MESAGNE - Un'iniziativa inedita promossa da un’organizzazione tra le più attive nella meravigliosa città di Mesagne: la fondazione “San Giorgio” invita a partecipare alla raccolta fondi in favore di chi vive momenti difficili per i disagi di questo periodo ancora molto particolare. Si può sostenere l’iniziativa di beneficenza, acquistando le magliette al costo di 13 euro l’una o di 25 euro per due capi, recandosi ogni giorno dalle ore 8 alle ore 20 presso la reception del centro “Apulia Diagnostic” in via Brindisi a Mesagne. L’acquisto può essere prenotato anche chiamando il numero 391.7964746 o tramite messaggio whatsapp.

E’ possibile contribuire alla donazione utilizzando l’iban di banca Etica IT27O0501804000000016820490 ed effettuando il bonifico con causale '’erogazione liberale - Mesagne nel cuore", oppure donando attraverso PayPal direttamente dal sito www.fondazionesangiorgio.com. Gli acquisti sono tutti fiscalmente deducibili. Il ricavato delle vendite andrà in beneficenza alla “Casa di Zaccheo”, la struttura in via Maya Materdona a Mesagne che garantisce pronta accoglienza a persone in difficoltà: anche qui, a partire da lunedì 3 agosto, dalle ore 9.30 alle ore 12 sarà possibile effettuare l’acquisto delle magliette. “Ringrazio la fondazione “San Giorgio” e la “Casa di Zaccheo” per aver dato vita ad un percorso che al nobile obiettivo della solidarietà unisce quello della promozione della nostra città”, ha commentato il sindaco Toni Matarrelli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta sulla provinciale: deceduto conducente

  • Nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo. La Puglia tornerà arancione

  • Muore a 19 anni dopo forti emicranie: indagati due medici del Perrino

  • Violento impatto fra auto e moto in città: un giovane in ospedale

  • Covid, "furbetti del vaccino": ispezione dei Nas al Perrino

  • Puglia in zona gialla: dagli spostamenti alle aperture di bar, ristoranti e negozi, le regole fino al 15 gennaio

Torna su
BrindisiReport è in caricamento