Mercoledì, 22 Settembre 2021
Attualità

Sbarco non ancora autorizzato: migranti bloccati sulla nave da crociera, si temono sommosse

E' giunta a Brindisi alle prime ore del giorno di martedì scorso, dopo tutti gli interventi tesi a stabilire le condizioni di salute dei profughi gli stessi sono rimasti sulla nave

BRINDISI - Dopo due giorni dall'arrivo, i migranti soccorsi nelle acque greche dalla nave da crociera “Norwegian Gateway” sono ancora a bordo della stessa, ormeggiata nella diga di Punta Riso a Brindisi. Da quanto si apprende per le operazioni di sbarco e conseguente smistamento verso i centri di accoglienza si attende il nulla osta da parte del Ministero dell'Interno, che ad oggi non è arrivato.

A bordo ci sono 34 persone, fra cui due donne e due minori, di nazionalità iraniana e irachena, oltre al comandante e all'equipaggio. Non ci sono croceristi. I profughi sono tutti in buone condizioni di salute, il personale dell’Usmaf (Ufficio di sanità marittima, aerea e di frontiera) del ministero della Salute in servizio nel Brindisino ha subito effettuato lo screening sanitario. Sul posto martedì mattina si è recata anche la Croce Rossa, personale della Questura, della Prefettura e della Asl per mettere in campo tutte le operazioni legate allo sbarco. Ma lo stesso non è stato autorizzato. L'ok da parte del Ministero non è arrivato così come da prassi. E ad oggi nessuno sa rispondere sui tempi, dalla prefettura fanno sapere che non vi sono problematiche particolari e che si attende la risposta del Ministero. Che tarda ad arrivare. 

Intanto, da quanto si apprende, il comandante della nave avrebbe diramato una nota in cui chiede un intervento da parte degli organi competenti e  annuncia che i migranti hanno iniziato lo sciopero della fame e che si rischiano sommosse. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sbarco non ancora autorizzato: migranti bloccati sulla nave da crociera, si temono sommosse

BrindisiReport è in caricamento