Attualità

E morto il fitopatologo Giovanni Martelli, il ricercatore anti - Xylella

Docente di fama internazionale, era un propugnatore della strategia degli innesti di specie resistenti

Il professore Giovanni Martelli

Una brutta notizia per tutti coloro che in Puglia combattono per arginare l’epidemia di Xylella e trovare con la ricerca sul campo soluzioni per il salvataggio degli uliveti. È morto a 84 anni il fitopatologo Giovanni Martelli, che ha rilasciato due interviste a BrindisiReport realizzate da Michele Miraglia, una nel settembre del 2016, e un’altra più recente, nel marzo del 2019, sulla strategia degli innesti di specie resistenti.

Profondo cordoglio per la perdita del noto ricercatore internazionale sia nel mondo accademico e della fitopatologia, che in quello delle associazioni agricole.  “E’ una grave perdita per la Puglia e per il mondo della ricerca che ha avuto nel professor Martelli un punto di riferimento competente, lucido, coraggioso, lungimirante”, ha dichiarato Savino Muraglia, presidente di Coldiretti Puglia.

Il professor Martelli ha isolato e descritto oltre una trentina di nuovi virus – ricorda Coldiretti - e di numerosi altri ha effettuato la caratterizzazione biologica, fisico-chimica, sierologica, ultrastrutturale e, più di recente, molecolare. Si è particolarmente impegnato nello studio dei rapporti virus - ospite a livello delle strutture fini, conducendo una lunga serie di ricerche sulla citopatologia delle infezioni virali, sui corpi d'inclusione, sui siti di sintesi degli acidi nucleici e delle proteine virali, e sui siti di accumulo intracellulari delle particelle virali.

Professore emerito dell’Università di Bari, Giovanni Martelli è stato uno dei più importanti virologi delle piante al mondo. Imbattutosi nella Xylella fastidiosa in America, quando la si considerava ancora un virus e non un batterio, è stato tra i primi ad individuare che in Puglia gli ulivi disseccavano a causa di questo agente patogeno, sottolinea Coldiretti.

Il professore Giovanni Martelli, nel corso della sua lunga attività scientifica, ha compiuto missioni di studio per conto della Fao, Undp, Cnr, Ministero degli Affari Esteri o per invito di Autorità locali in Africa del Nord (Marocco, Algeria, Tunisia, Libia, Egitto), Medio Oriente (Cipro, Israele, Libano, Giordania, Siria, Turchia, Emirati Arabi, Yemen, Afghanistan), Estremo Oriente (Cina, Giappone), Australia, Nuova Zelanda ed ha effettuato ripetute visite nella maggioranza dei Paesi dell'Est europeo, stabilendo rapporti di collaborazione scientifica con varie Istituzioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E morto il fitopatologo Giovanni Martelli, il ricercatore anti - Xylella

BrindisiReport è in caricamento