Malore in casa: Carovigno piange il dottor Enzuccio Saponaro

Stimato medico di base, si è spento all'età di 59 anni. La sorella ha allertato i soccorsi, ma non c'è stato nulla da fare

CAROVIGNO – Un malore improvviso non gli ha lasciato scampo. Si è spento stamani (venerdì 10 aprile), all’età di 59 anni, il dottor Vincenzo, conosciuto da tutti come Enzuccio, Saponaro, uno dei medici di base più noti di Carovigno. Il professionista è stato colto da un infarto in casa. La sorella ha allertato il 118, ma la corsa verso l’ospedale Perrino di Brindisi, purtroppo, ha avuto un drammatico epilogo. Saponaro era in prima linea nel contenimento del Coronavirus nella sua Carovigno, una delle comunità più colpite dalla pandemia nel Brindisino. Profondamente legato alla sua missione di medico, dedicava ai suoi pazienti gran parte delle sue giornate. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Polizia contro la Scu: otto arresti fra Brindisi e Mesagne

  • Covid: 12 positivi dopo un ricevimento, chiuso un asilo nido

  • Incidente in campagna: padre con la motozappa travolge il figlio

  • Maltempo nel Brindisino: danni e allagamenti, intervengono i vigili del fuoco

  • Prima svolta, indagato il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Scu, estorsioni nelle campagne: “Un euro per ogni quintale di grano prodotto”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento