Addio a Nuccio Della Rovere: storico volto della Tv locale

Antonino Paviglianiti si è spento all'età di 75 anni, afflitto da una malattia. Istruttore di scuola guida, ha condotto per anni "L'amico Nuccio", programma di Puglia Tv

BRINDISI – E’ morto l’”amico Nuccio”. Antonino Paviglianiti, da tutti conosciuto con il nome d’arte di Nuccio della Rovere, si è spento stamani (venerdì 10 aprile) presso l’ospedale Perrino di Brindisi, dove era ricoverato da tempo, afflitto da una grave malattia. Aveva 75 anni. Personaggio poliedrico, da decenni gestiva la scuola di guida Santa Chiara, situata in via Bezzecca. Diverse generazioni di brindisini hanno conseguito la patente di guida con lui a fare da istruttore. Una delle prime auto utilizzate è stata una Rover: da qui il soprannome Della Rovere. 

Ma la notorietà l’ha conseguita grazie all’”Amico Nuccio”, storico programma dell’emittente Puglia Tv in cui ha raccontato disservizi, vicende di degrado e disagi urbani, dando voce a centinaia di brindisini. Le sue camminate nei quartieri, circondato da cittadini che lamentavano problemi di ogni tipo, sono pezzi di storia della Tv locale. Nuccio, del resto, aveva una certa dimestichezza con i mezzi di informazione, se si considera che negli anni ’70 fu uno dei collaboratori di una delle prime emittenti radiofoniche del territorio, “Radio Video Brindisi”.  Paviglianiti ha anche svolto un ruolo attivo nella politica, avendo ricoperto l’incarico di consigliere provinciale sotto la presidenza di Massimo Ferrarese.

Nel rispetto delle misure di contenimento della pandemia da Covid-19, l’ultimo saluto a Nuccio Della Rovere consisterà in una cerimonia di benedizione strettamente privata, presso il cimitero di Brindisi. Nuccio lascia due figli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il ricordo di Mauro D’Attis

La morte di Antonino Paviglianiti (da tutti conosciuto come Nuccio Della Rovere) mi rattrista tanto perché conservo gelosamente molti ricordi della mia infanzia. Uomo di spettacolo – grazie alla sua lunga attività nelle radio e nelle televisioni locali – Nuccio ha coltivato a lungo anche la sua passione per la politica che lo ha visto impegnato con grande coerenza proprio nella città di Brindisi che lui amava così tanto. Tanti sono i patentati passati dalla sua autoscuola. Con la mia famiglia siamo stati suoi vicini di casa anche se, a dire il vero, Nuccio vicino di casa ideale lo è stato di tantissimi brindisini a cui a dato parola attraverso le sue trasmissioni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sulla Brindisi-Bari, muore un motociclista brindisino

  • "Da venerdì scuole chiuse in Puglia": Emiliano firma l'ordinanza

  • Scontro alla zona industriale, giovane motociclista perde la vita

  • Virus: schizzano i contagi, chiuse altre scuole nel Brindisino

  • Trovata morta nell'auto in cui viveva: dramma della solitudine al cimitero

  • Coronavirus, continuano ad aumentare i nuovi positivi e i ricoveri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento