Lavoro, manager di Ceglie Messapica inventa la startup italiana delle competenze

Da settembre 2019 ad oggi la piattaforma BeyondTheBox conta già più di 400 figure che offrono professionalità in vari ambiti

Hanno rinunciato alla carriera da dirigente d’impresa Massimo Ciccarone, di Ceglie Messapica ma a Milano da molti anni e a quella da export manager la trentenne di origini croate ma cresciuta a Verona, Aleksandra Maravic, per fondare la start-up “/BeyondTheBox” che, con videochiamate di 20 o 40 minuti, porta a manager e imprenditori le competenze che mancano nell’impresa.

Come funziona

Dopo avere espresso il proprio quesito, gli utenti della piattaforma possono accedere a competenze specifiche, selezionate dall’intelligenza artificiale, e apprendere attraverso l’interazione. Niente profili, preventivi e recensioni fra cui scegliere a fatica, quindi, ma un processo semplice, inclusivo e veloce che permette a chiunque sia in grado di dare i giusti consigli su un’attività d’impresa di aiutare chi la sta svolgendo, proprio, in quel momento.

La piattaforma integra poi la gestione dei calendari per fissare l’appuntamento, che avviene on line, e il pagamento a favore di chi ha offerto le competenze. Il processo tecnologico proprietario dello sharing competencies (condivisione delle competenze) soddisfa da un lato l’esigenza delle piccole e medie imprese di poter accedere in modo immediato e confidenziale a competenze specifiche e, dall’altro, quella ormai diffusa di un’alternativa all’attuale mercato del lavoro che ne superi inefficienze e discriminazioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A fine febbraio l'apertura agli investitori tramite il crowfunding

Dopo pochi mesi dal lancio a settembre 2019 della prima versione della piattaforma, /BeyondTheBox conta già più di 400 figure professionali che offrono competenze in vari ambiti: finanziario, digital e media, vendite, coaching, software, legale e copywriting. La startup innovativa di condivisione delle competenze aprirà agli investitori a fine febbraio, tramite la piattaforma di equity crowdfunding “BackToWork24”, per poter realizzare più rapidamente un importante piano di crescita che porti l’innovazione dello sharing competencies a imporsi in un mercato mondiale (quello dell’e-learing sincrono) che vale 194 miliardi di euro e cresce del 15% ogni anno. Maggiori informazioni si possono reperire sul sito internet www.beyondthebox.it, sulle pagine Facebook di /Beyond The Box e Linkedin di /BeyondTheBox. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovi contagi nelle scuole: positivi a Brindisi, Ostuni, Ceglie e Fasano

  • Coronavirus: nuovo picco in Puglia, contagi in aumento a Brindisi

  • Bambino positivo al Covid: lo sfogo della zia, contro ignoranza e maldicenze

  • Un contributo a fondo perduto fino a 40mila euro per gli artigiani

  • Coronavirus, escalation di ricoveri. Nel Brindisino continuano ad aumentare i positivi

  • Migrante investito da un neopatentato: tragedia sulla provinciale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento