Domenica, 13 Giugno 2021
Attualità

Natale al tempo del Covid: "Restiamo al Nord per proteggere la famiglia"

La scelta di Serena Donnicola e Daniel De Giorgio, entrambi brindisini, che hanno deciso di trascorrere le festività lontano da parenti e amici

BRINDISI - Trascorreranno un Natale in solitaria rinunciando a tornare nella terra natìa. Una scelta dettata da senso di responsabilità e di protezione nei confronti dei cari, nonni compresi, per contenere la diffusione del coronavirus. E' quanto hanno deciso di fare, Serena Donnicola e Daniel De Giorgio, entrambi brindisini, da alcuni anni in Lombardia per lavoro. Senza il calore dell'affetto dei genitori e lontano dalle chiacchiere con gli amici di sempre, sarà un Natale "più intimo e particolare" nella speranza di tornare presto a riabbriacciare mamma, papà e fratelli.

"E' il momento di far prevalere il senso di responsabilità e non far finta che vada tutto bene", spiega Serena Donnicola, di Brindisi, da dieci anni a Milano dove lavora nel settore alberghiero. Nonostante non abbia occasioni di incontri poichè, anche, il suo lavoro è fermo da settimane, insieme al marito, originario della Sicilia, hanno deciso di festeggiare da soli queste feste: "Pesa e, anche, tanto non poter vedere genitori e fratelli perchè il Natale è una di quelle occasioni che abbiamo per riunirci - continua Serena - ma il probelma esiste, ci sono delle norme e non è il momento di fare i furbi. Ci saremmo potuti, anche, organizzare facendo un tampone prima di scendere ma questa è una situazione difficile da tenere sotto controllo."

Anche Daniele De Giorgio rimarrà a Monza con la compagna e concittadina brindisina Sonia Cirilli. Convinono da tre anni e seppur non è il primo Natale lontano dalla famiglia, questo del 2020 sarebbe stato il primo insieme con genitori e consuoceri.  "In realtà i nostri genitori avrebbero dovuto raggiungerci qui a Monza - spiega Daniel, operaio in un'azienda metalmeccanica - per il nostro primo Natale tutti insieme ma abbiamo deciso di non rischiare. Certo, non è una bella situazione, anche, perchè saremo da soli e, soprattutto, per Sonia non sarà facile stare lontana dalla famiglia perchè sente forte questo sentimento di unione nelle festività ma per adesso è meglio così. Aspetteremo tempi migliori."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Natale al tempo del Covid: "Restiamo al Nord per proteggere la famiglia"

BrindisiReport è in caricamento